5/2 anzio – letteratura della migrazione (al femminile)

Mangrovie & Le Biblioteche del Mondo

Con Claudiléia Lemes Dias e Susanne Portmann

Rete:
Globale
Data:
venerdì 5 febbraio 2010
Ora:
10.30 – 13.30
Luogo:
Anzio – Biblioteca comunale.

Descrizione

Alle ore 10.30, presso la Biblioteca Comunale di Anzio, sarà presentato il progetto “Biblioteche del Mondo” pianificato dall’Assessore alle Politiche della Scuola ed Edilizia Scolastica Marco del Villano insieme alla Provincia di Roma attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa.
All’inaugurazione del progetto interverranno il sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, , Marco Del Villano e Cecilia D’Elia. Parteciperanno, inoltre, rappresentanti di comunità straniere e associazioni interculturali o socioculturali, la Biblioteca scolastica di Lido dei Pini con “Bibliocultura” e le mamme di “Cultura diversa” del Plesso.
Ci sarà inoltre la presenza delle scrittrici migranti Claudileia Lemes Dias e Susanne Portmann che presenteranno i loro libri (rispettivamente) Storie di extracomunitaria follia e Lasciando il bosco.

Foto

Visualizzate 2 fotoMostra tutto

5/2 roma – letteratura della migrazione (al femminile)

Roba da donne. Un aperitivo letterario.

…la scrittura della migrazione declinata al femminile…

Tipo:
Rete:
Globale
Data:
venerdì 5 febbraio 2010
Ora:
19.00 – 22.00
Luogo:
Cafè Cretcheu, Via Ancona 13 – Roma

Descrizione

Christiana de Caldas Brito & armando gnisci, nel ventennale della letteratura della migrazione, dialogheranno sulla scrittura migrante declinata al femminile presentando il libro: Roba da donne. Emancipazione e scrittura nei percorsi di autrici dal mondo.

Presso il Café Cretcheu, Via Ancona 13 – Roma [vicino Porta Pia]
Punto d’incontro tra la cultura e la gastronomia capoverdiana, questo
locale è un’isola africana nel cuore di Roma dove si possono degustare
prelibatezze capoverdiane e italiane ascoltando della musica
o assistendo a presentazioni di libri!!

Foto

Visualizzate 3 fotoMostra tutto

Link

Visualizzato 1 linkMostra tutti

LE DATE DELL’OLOCAUSTO





Pubblicato il 27-01-2003
Le date dell’Olocausto

1933
Gennaio: “pieni poteri a Adolf Hitler”, divenuto cancelliere della Germania. Il 27 febbraio 1933 il Reichstag – il palazzo del Parlamento – è distrutto da un incendio, appena un mese dopo la presa di potere da parte di Hitler. I suoi primi atti, interdizione dei partiti, limitazione delle libertà individuali e d’opinione, le prime leggi repressive contro gli avversari del nazionalsocialismo.

1935
Le “leggi di Norimberga” (Leggi a “protezione della razza tedesca”: eredità, cittadinanza; sangue tedesco e onore tedesco) privano gli ebrei della cittadinanza tedesca.

1936
Compaiono in Germania i primi cartelli per le strade davanti ai locali pubblici: “ebrei non graditi”. Giugno: Heinrich Himmler è nominato Reichfuehrer delle SS e capo della polizia.

1938
Luglio: schedatura e documento di riconoscimento per tutti gli Ebrei sul suolo germanico. Ottobre: 17mila Ebrei polacchi (da anni abitanti in Germania) arrestati e dislocati al confine polacco. 9-10 novembre: l’uccisione di un ufficiale tedesco in Francia dà modo a Joseph Goebbels, capo della propaganda hitleriana, di lanciare un pogrom contro i cittadini ebrei e la “cospirazione ebraica internazionale”; è la “Kristallnacht”. Nella “notte dei cristalli” squadre di giovani nazisti irrompono nei quartieri ebraici spaccando vetrine e finestre di case e negozi, dando fuoco alle sinagoghe. 101 sinagoghe distrutte, 7500 negozi, 26000 ebrei arrestati e deportati. Ha inizio la Shoah.

1939
Nei mesi successivi, passano numerose leggi di discriminazione. Gli ebrei sono obbligati a consegnare i metalli preziosi al governo. Espropri, confinamenti, revoca delle patenti di guida e dei documenti. Autunno: per l'”Euthanasie Programme” hanno avvio nelle strutture mediche in Germania le uccisioni di malati terminali, ritardati mentali, bambini, minoranze etniche, ebrei e zingari. Tra il dicembre 1939 e l’agosto 1941 muoiono nelle prime camere a gas tra 50mila e 200mila persone.

1940
20 maggio: apre Auschwitz (non è il primo campo di prigionia: Dachau aveva aperto nel marzo del ’33).
Otto milioni di polacchi e 800mila ebrei vengono deportati. Hanno avvio le grandi politiche per il raggiungimento della “purezza razziale” in Germania: emigrazione forzata degli Ebrei, ghettizzazione, deportazione, gli “Einsatzgruppen” (unità mobili di uccisione), i campi di concentramento e di sterminio.

1942
20 gennaio: il protocollo di Wannsee codifica con precisione scientifica cifre e strategie dello sterminio.

1945
Il London Agreement firmato da USA, Gran Bretagna, Francia e Unione Sovietica l’8 agosto 1945 comprende la costituzione di un Tribunale Militare Internazionale. A Norimberga, dal 20 ottobre 1945 al 1 ottobre 1946, vengono processati criminali di guerra nazisti, ufficiali, marescialli, membri degli Einsatzgruppen, medici, guardie.

milli dal bangladesh

alla fiera dell’est!

Milena Benedetta Rota 31 gennaio alle ore 5.38 Rispondi
Ciao ragazzi,
eccomi qui finalmente con un attimo di tempo. In verta’ vi avevo scritto un papiro, ma mi si e’ cancellato tutto prima che finissi!!!
Dunque! Innanzitutto un piccolo aggiornamento circa i contributi che mi avete dato. Per quanto riguarda la scuoletta, la suor Tecla sta facendo fare le divise per tutti i bambini, che sono circa una quarantina. Io ho proposto di farle perche’ i bambini arrivano al mattino in uno stato pietoso, tutti sporchi e con qualche straccio addosso. Con una divisa almeno sono vestiti decorosamente. Suor Tecla ha accettato e si e’ adoperata per realizzarle. Ne ho vista una finita ed e’ proprio priprio carina, color verde acido, bella davvero. Per quanto riguarda il baby taxy, padre Carlos mi ha detto che sono in corso le trattative per l’acquisto, perche’ non e’ semplice trovarne uno in buon stato. Ci vorra’ un po’ di tempo, ma non preoccupatevi che sara’ acquistato con i nostri soldi. Spero di poter rimanere e fare una foto sia ai bambini con la divisa nuova che gli abbiamo regalato noi, sia per fare una foto al nostro mitico baby taxy. Se cosi’ non fosse mi organizzero’ in modo che qualcuno mi mandi le foto e possiate vedere i frutti delle vostre donazioni.
Bene.
Per quanto riguarda me, io sto bene, direi. Ci sono dei giorni in cui tutto sembra andare bene, i bambini sono bravi, ascoltano, lavorano e tutti siamo felici e io vado a casa serena perche’ penso che quello che ho iniziato avra’ un seguito. Altri giorni invece in cui i bambini sono dei disperati, non ascoltano e si picchiano e fanno un gran casino, la maestra dorme in piedi e penso che tutto questo non abbia senso…allora vado a casa e penso che il giorno in cui partiro’ tutto questo finira’. Ma ho capito che le cose vanno prese cosi’ come vengono, soprattutto qui in Bangladesh, allora tengo duro e non mollo, anzi, spero davvero che mi rinnovino il visto per poter arrivare fino in fondo e vedere quello che riesco a lasciare qui e quello che riesco a portarmi a casa. Se dovessi tornare adesso mi sentirei come se avessi lasciato tutto a meta’. Certo da un lato riprenderei la mia tranquilla esistenza italiana, ma questa partita voglio giocarla fino in fondo. Che io vinca o che perda non e’ un problema, ma almeno sono entrata in campo.
Vorrei condividere con voi un pensiero che mi ronza nella testa in questi giorni. Ho capito che la cosa piu’ importante che si puo’ donare agli altri non sono i soldi o vestiti o altre robe di questo tipo, ma il proprio tempo. C’e’ una cosa di cui sono molto molto felice, ed e’ che qui io ho dedicato loro il mio tempo. D’altro canto e’ vero che con i nostri contributi abbiamo dato un grande aiuto nella realizzazione di cose pratiche, e questo e’ importantissimo. Pero’ io di mio ho scelto di non venire qui a fare la benefattrice, quella che porta i “money” e poi chi si e’ visto si e’ visto. Ho scelto di stare in mezzo alla gente e creare delle relazioni con loro, positive o no quello e’ tutto da vedere, ma, a dispetto di tutte le diversita’ culturali e le difficolta’ comunicative, ce la sto facendo. Inutile dirvi che la cosa per cui mi ricorderanno di piu’ e’ la mia risata!
Oggetto: alla fiera dell’est parte seconda

vi ho inviato l’altra mail al volo prima che saltasse tutto. Adesso provo a concludere.
Non mi ricordo piu’ dove ero arrivata.
Comunque il titolo del messaggio e’ “alla fiera dell’est” perche’ l’altro girono sono andata a una fiera dove c’era il circo!!! E’ stato incredibile. Ho visto incantatori di serpenti, acrobati che volavano senza protezioni e anche un elefante bellissimo di quelli veri veri a pochi metri da me. Purtroppo non sono entrata dentro al circo perche’ quando hanno visto il colore della mia pelle mi hanno chiesto un prezzo spropositato rispetto al biglietto comune ed eravamo in 6, allora ho rinunciato. Ma va bene lo stesso! Inutile dire che la vera attrazione alla fiera ero io…avevo sciami di gente curiosa che mi seguiva…devo dire la verita’…io sta cosa non la sopporto piu’!!! Ci sono dei giorni che vorrei essere in mezzo ai boschi di frerola da sola!!!!!!!


Oggetto: alla fiera dell’est parte terza
e cci riprovo! Mamma mia che nervoso!
Dunque volevo dirvi un’ultima cosa. Ho iniziato a decorare i muri della scuoletta e devo dire che sta uscendo proprio bene. Appena finisco (sempre se riesco a finire) vi mando una foto!
Adesso vado perche’ sto pc mi ha spaccato le palle!
Vi auguro una buona domenica e sperate per il mio rinnovo del visto!
Un abbraccio forte a tutti. Nei prossimi giorni mi mettero’ d’impegno a scrivere singolarmente a tutti quelli che mi hanno scritto, soprattutto alle mie care amiche! Baci
——————–

la città dei matti – fiction su basaglia

La città dei matti

Maurizio Agazzi 30 gennaio alle ore 18.36 Rispondi
Un applauso lungo 20 minuti con una
standing ovation per gli attori ma soprattutto per i pazienti
dei centri di igiene mentale che hanno assistito alla proiezione
in prima nazionale della fiction Rai ‘C’era una volta la citta’
dei matti’, dedicato allo psichiatra Franco Basaglia.
E’ stato il produttore Rai Tonino Nieddu a commentare il
successo della proiezione che ha visto un foltissimo pubblico
seguire immobile per oltre tre ore un filmato anche molto
emozionante e commovente. Stamattina la fiction e’ stata
presentata dal regista Marco Turco, dall’attore Fabrizio Gifuni
(che interpreta il ruolo di Basaglia), da Alberta Basaglia, da
Giuseppe Dell’Acqua, direttore del dipartimento salute mentale
di Trieste, e da Mariagrazia Giannichedda, presidente della
Fondazione Basaglia. Nel corso della presentazione ha telefonato
Claudia Mori, che ha prodotto come ‘Ciao Ragazzi’ la fiction per
la Rai: si e’ detta felice del successo e dispiaciuta per non
aver potuto assistere alla proiezione perche’ trattenuta a
Milano da motivi personali.
La Fiction sara’ trasmessa su RaiUno il 7 e l’8 febbraio

grande teatro ad agrate

Agrate Brianza
dal 21-11-2009 al 27-03-2010

Nuova stagione al Duse

Una stagione con molte proposte nuove con spettacoli premiati dalla critica e dal pubblico. Una proposta di abbonamento imperdibile. 

 

Vi proponiamo in questa pagina inoltre l’offerta del Duse sull’Opera: una vera stagione lirica (in differita)!

 

Cartellone 2009/2010 

 
 
Sabato 30 gennaio 2010 alle 21
In occasione della Giornata della Memoria l’Assessorato alla Cultura e Tempo Libero del Comune di Agrate Brianza presenta
NORMA 44
testo di Dacia Maraini
regia e adattamento di Silvano Ilardo
musiche: Moni Ovadia
interpreti: Manuele Caspani, Monica Gianfreda, Erika Nagel, Vincenzo Corso
Un campo di concentramento nazista. Il gracchiare di un altoparlante che scandisce la giornata. Una baracca fatiscente, una luce soffusa e un grammofono. Tre donne unite dall’amore verso l’arte, tre donne divise dagli orrori della sopraffazione, dall’azzeramento della dignità in cui vige la bestialità dell’istinto. L’inverno gelido del 1944 in cui la ferocia umana brucia milioni di vite umane.
Posto unico: euro 3
 
Sabato 6 marzo 2010 alle 21
Teatro Stabile Delle Marche in
CAPELLI AL VENTO
omaggio a Joyce Lussu sibilla del Novecento
drammaturgia Rosetta Martellini
con Rosetta Martellini
musiche originali eseguite dal vivo Andrea Mei
regia Rosetta Martellini, Luigi Moretti
In occasione della Festa della Donna, ingresso ridotto per tutte le donne
Una vita straordinaria, epica, quella di Joyce Lussu, che sfiora il mito e la leggenda, riassunta in spettacolo, racconto, poesia e musica. Sono proprio i suoi scritti il filo rosso che lega Capelli al vento, titolo che nasce da un’affermazione della mamma: “nascondere la testa è in ogni civiltà simbolo di soggezione… La donna libera porta i capelli al vento!”. Lo spettacolo percorre la vita di Joyce in prima persona con lo sforzo, proprio del teatro, di dare voce a chi non l’ha più: quella di una donna laica, antifascista, anticonformista, ironica, battagliera, piena di passione civile e democratica. Gli 86 fiori in scena, tanti quanti gli anni che ha trascorso intensamente su questa terra, formano una sorta di prato fiorito, una vita; vengono raccolti segnando il tempo che passa.
Posto unico: Intero euro 12. Ridotto* euro 8
 
Sabato 27 marzo 2010 alle 21
Panvil Production in
IL GIOCO DELL’AMORE E DEL CASO
di P. Marivaux
Traduzione e regia di Dante Dalbuono
Con: Monica Biscuso, Fabrizio Spica, Aldo Mori Matos, Michelangelo Nari, Alessandro Panni, Sofia Pauly, Margherita Peluso
Una divertente commedia che vede due nobili promessi sposi vestire i panni dei propri servitori, all’ insaputa l’uno dell’altro, per meglio conoscersi prima del matrimonio.
Anche i servitori, vestiti come i loro padroni, si ritrovano a giocare con l’amore restandone intrappolati. Un capolavoro di P. Marivaux, considerato uno dei maestri del sentimento, dove l’autore descrive il gioco dei travestimenti, la passione amorosa e le diverse classi sociali con la leggerezza e l ’ironia tipica dei personaggi della “Commedia dell’Arte”.
Posto unico: Intero euro 12. Ridotto* euro 8
 
ABBONAMENTI STAGIONE TEATRALE 2009/2010:
Intero euro 50
Ridotto* euro 35
 
 
PREVENDITE:
Giovedì dalle 21 alle 22; domenica dalle 17 alle 18 e dalle 21 alle 22.
Gli abbonamenti saranno in vendita al Cineteatro Duse a partire da domenica 27 settembre fino a giovedi 19 novembre.

I biglietti per “Una coppia infedele” con Cochi e Renato saranno disponibili online a partire da domenica 13 settembre e presso il Cineteatro Duse a partire da domenica 27 settembre nei consueti orari di prevendita.
 
*Riduzioni abbonamenti e biglietti singoli: minori di 25 anni; maggiori di 60 anni; tesserati Arca e Cral convenzionati.
 
——————
 

LA STAGIONE LIRICA

 

Venerdì 16 ottobre alle 21

Dall’Arena di Verona

Nabucco

di Giuseppe Verdi

Direttore d’orchestra: Daniel Oren
Regia: Denis Krief
Orchestra, coro e corpo di ballo dell’Arena di Verona

Prezzi Biglietto intero: 10€ – Biglietto ridotto: 8€

 

Venerdì 13 novembre 2009 alle 21
Dal Macerata Opera Festival

Macbeth

di Giuseppe Verdi

Direttore d’orchestra: Daniele Calligari
Regia: Pierluigi Pizzi

Prezzi Biglietto intero: 10€ – Biglietto ridotto: 8€

 
Lunedì 7 dicembre alle 18.00
In diretta dal Teatro alla Scala di Milano

CARMEN

Inaugurazione della Stagione d’Opera e Balletto 2009/2010

Musica di Georges Bizet
Direttore d’orchestra: Daniel Barenboim
Regia: Emma Dante

Prezzi Biglietto intero: 10€ – Biglietto ridotto: 8€

 

Venerdì 15 gennaio, ore 21
Differita dal Teatro Massimo di Palermo
MEFISTOFELE

Scritto e composto da Arrigo Boito

Regia: Giancarlo Del Monaco

Direttore: Stefano Ranzani

Cast: Ferruccio Furlanetto, Giuseppe Filianoti, Dimitra Theodossiou

Prezzi Biglietto intero: 10€ – Biglietto ridotto: 8€

 

 

Agrate Brianza – Cineteatro Duse

via Marco d’Agrate 41
tel 0396058694

Agrate Brianza

fuori pista – monologhi a brugherio

Brugherio
dal 13-01-2010 al 13-04-2010

15 anni…Fuori Pista

XV Stagione di Fuori Pista: il cartellone con i protagonisti del monologo e del teatro civile, realizzata dal Teatro S. Giuseppe in collaborazione con il Comune di Brugherio – Assessorato alla Cultura.

 
Cartellone 2010
 
Mercoledì 13 Gennaio 2010   Ore 21.00
Franco Branciaroli
DON CHISCIOTTE
Progetto e regia di Franco Branciaroli
“Don Chisciotte è un enorme trattato sull’imitazione: così come lui imita i cavalieri, così io imito i cavalieri della scena”. Con questa premessa Franco Branciaroli, si prepara al nuovo spettacolo. Branciaroli sarà impegnato nel ruolo di Don Chisciotte e Sancio Pancia, cui darà le voci di Vittorio Gassman e Carmelo Bene. Il vagabondare verbale, dei due mattatori ripercorrerà alcune celebri scene del grande romanzo picaresco del siglo de oro spagnolo.
Posto unico 18,00 euro
 
Martedì 9 Febbraio 2010   Ore 21.00
Maddalena Crippa
E PENSARE CHE C’ERA IL PENSIERO
di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
Dopo le fortunate esperienze di Sboom e A sud dell’alma, Maddalena Crippa torna al teatro-canzone e questa volta dalla porta principale, confrontandosi con uno spettacolo culto per molte generazioni: E pensare che c’era il pensiero, nato dal genio di Giorgio Gaber e Sandro Luporini. Un titolo che segna, insieme ad altri grandi titoli gaberiani, un preciso spartiacque sul fare e pensare teatro e che rappresenta forse il punto più alto dell’opera della coppia.
Posto unico 18,00 euro
 
Martedì 23 Febbraio 2010   Ore 21.00
Cinzia Leone
OUTLET
Scritto e diretto da Cinzia Leone con Paola Cannatello
Genuina, spontanea, sanguigna, ma anche riflessiva e grande affabulatrice di pubblico, una “comica nata” che sa trarre ispirazione dalle cose più disparate e sa esaltare ed incarnare la difficile arte della comicità intelligente. Lo spettacolo non vuole assolutamente dare consigli, né criminalizzare comportamenti diffusi, ma invitare il pubblico ad osservare, in maniera ironica, la realtà e segnalare ciò che non và. Il divertimento e la riflessione sono assicurati.
Posto unico 18,00 euro
 
Martedì 9 Marzo 2010   Ore 21.00
Corrado D’Elia
NOVECENTO
di Alessandro Baricco – Regia di Corrado D’Elia
È la storia magica di un bambino nato su una nave da cui non è mai sceso. È la storia commovente di un uomo, capace di suonare una musica meravigliosa ma incapace di affrontare l’infinitezza della vita vera. È la storia di un’amicizia, quella tra Danny Boodman TD Lemon Novecento e Tim Tooney, che attraverso i suoi ricordi racconta “la leggenda del pianista sull’oceano”. È la storia di un sogno, quello degli emigranti in fuga verso l’America.
Posto unico 16,00 euro
 
Martedì 23 Marzo 2010   Ore 21.00
Marco Baliani
KOHLHAAS
di Remo Rostagno e Marco Baliani. Tratto da Michael Kohlaas di Heinrich von Kleist
Solo in scena, seduto in una sedia, Baliani incanta un pubblico di ogni età, narrando la storia realmente accaduta, nella Germania del 1500, di un mercante di cavalli, vittima della corruzione dominante della giustizia statale. La spirale di violenza generata dal sopruso subito dal protagonista offre lo spunto per una riflessione sulla questione della giustizia e sulle conseguenze morali che la reazione dell’individuo all’ingiustizia può comportare.
Posto unico 16,00 euro
 
Martedì 13 Aprile 2010   Ore 21.00
Giuliana Musso
SEXMACHINE
di Giuliana Musso – Regia di Massimo Somaglino
Un’indagine scomoda nell’universo delle donne. Un’ardimentosa performance in cui l’attrice si immedesima con carnale pertinenza al soggetto trattato: la prostituzione. Lo spettacolo la vede in scena, accompagnata dal musicista Igi Meggiorin, dar vita a sei personaggi che formano un quadro di contemporanea umanità. Quattro uomini e due donne che trovano soddisfazione ai loro bisogni nel variegato mondo dei rapporti sessuali a pagamento.
Posto unico 16,00 euro
 
 
ABBONAMENTI

 

Per le riconferme: Giovedì 12 e Venerdì 13 Novembre 2009
Per i nuovi abbonati: da Sabato 14 Novembre fino a Venerdì 11 Dicembre 2009

Orari botteghino per la Campagna Abbonamenti
Sabato dalle ore 15.00 alle ore 18.00
dal Mercoledì al Venerdì dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Abbonamento valido per i sei spettacoli in cartellone posto riservato euro 70,00
Per gli Abbonati alla Stagione di Prosa e per i Soci del Cinecircolo Bresson sconto di 5 euro.
Abbonamento a prezzo ridotto euro 65,00. 
 

 

BIGLIETTI PER I SINGOLI SPETTACOLI XV RASSEGNA FUORI PISTA 2010
Il costo degli spettacoli è nel cartellone sopra riportato.
Sabato 12 Dicembre 2009 dalle 15.00 alle 18.00 e dalle 21.00 alle 22.00 sarà possibile acquistare i biglietti.
Attenzione! E’ l’unico sabato pomeriggio in cui sarà possibile l’acquisto dei biglietti per tutti i singoli spettacoli e poi a seguire si potranno acquistare i biglietti tutte le settimane nei seguenti orari:
dal Mercoledì al Venerdì dalle ore 20.30 alle ore 22.00
al Sabato dalle ore 21.15 alle ore 22.00
alla Domenica durante gli spettacoli fino alle ore 22.00
Ingresso ai singoli spettacoli riservato agli studenti: Posto unico 12,00 euro.
 

Info: 039 870181

Brugherio – Cinema Teatro San Giuseppe

Via Italia 76
Tel. 039 870181

Brugherio

a seveso – per non dimenticare

Mercoledì 3 febbraio, ore 21
Aula Magna della Scuola Leonardo da Vinci, via De Gasperi
Programmazione del film Perlasca: Un eroe Italiano

Regia di Alberto Negrin
Con Luca Zingaretti, Amanda Sandrelli, Franco Castellano, Giuliana Lojodice, Mathilda May e Jerome Anger

Una pagina vera della nostra storia, gloriosa ma poco conosciuta, scritta da Giorgio Perlasca (1910 – 1992), padovano, commerciante di carni, che divenne – nei giorni tragici e convulsi della Budapest del 1944 – protagonista della salvezza di più di cinquemila ebrei dallo sterminio nazista.

Mercoledì 10 febbraio, ore 21
Aula Magna della Scuola Leonardo da Vinci, via De Gasperi
Programmazione del film Valzer con Bashir

Un film di Ari Folman. Con Ari Folman, Mickey Leon, Ori Sivan, Yehezkel Lazarov, Ronny Dayag.

Titolo originale Waltz With Bashir. Drammatico, durata 87′, Israele, Germania, Francia 2008

Una notte, in un bar, un amico confessa al regista israeliano Ari Folman un suo incubo ricorrente: sogna di essere inseguito da 26 cani inferociti. Ha la certezza del numero perchè, quando l’esercito israeliano occupava una parte del Libano, a lui, evidentemente ritroso nell’uccidere gli esseri umani, era stato assegnato il compito di uccidere i cani che di notte segnalavano abbaiando l’arrivo dei soldati.

Mercoledì 17 febbraio, ore 21
Aula Magna della Scuola Leonardo da Vinci, via De Gasperi
Programmazione del film Il bambino con il pigiama a righe

Un film di Mark Herman. Con Asa Butterfield, Zac Mattoon O’Brien, Domonkos Németh, Henry Kingsmill, Vera Farmiga. Drammatico, durata 93′, USA 2008

Berlino, anni Quaranta. Bruno è un bambino di otto anni con larghi occhi chiari e una passione sconfinata per l’avventura, che divora nei suoi romanzi e condivide coi compagni di scuola. Il padre di Bruno, ufficiale nazista, viene promosso e trasferito con la famiglia in campagna. La nuova residenza è ubicata a poca distanza da un campo di concentramento in cui si pratica l’eliminazione sistematica degli ebrei. Bruno, costretto ad una noiosa e solitaria cattività dentro il giardino della villa, trova una via di fuga per esplorare il territorio.

Info: www.comune.seveso.mi.it

 

grazie

ABITATORI DEL TEMPO – FILOSOFIA (IN BRIANZA)

Monza
dal 15-01-2010 al 26-03-2010

Abitatori del tempo 2010

La VI edizione di Abitatori del tempo si interroga e si confronta con “Il senso della vita, la complessità della condizione umana, nelle riflessioni, nei problemi posti da filosofia, teologia, arte e scienze”. Un argomento complesso, articolato e dalle numerose sfaccettature, che prenderà forma attraverso le riflessioni dei più grandi intellettuali contemporanei.

 

Monza, 15 gennaio 2010, ore 21

Teatro Manzoni

EMANUELE SEVERINO

Le vite, la vita

 

Nova Milanese, 25 gennaio, ore 21

Auditorium, piazza Gio.I.A.

GIUSEPPE RIZZARDI

La domanda di senso dell’esistere e la religione cristiana

 

Monza, 5 febbraio 2010, ore 21

Teatro Manzoni

MASSIMO MARASSI

Ciò che resta del tempo

 

Cesano Maderno, 12 febbraio 2010, 0re 21

Cineteatro Excelsior, Via San Carlo, 20

VINCENZO VITIELLO

Testimoniare

 

Villasanta, 19 febbraio 2010, 0re 21

Teatro Astrolabio, Via Mameli 8

GIULIO GIORELLO

Il senso del peccato

 

Arcore, 26 febbraio 2010, 0re 21

Teatro Nuovo, Via San Gregorio 25

SALVATORE NATOLI

Stare al mondo. Generati dal caso, orientati al senso

 

Giussano, 5 marzo 2010, ore 21

Sala Consiliare, Piazzale Aldo Moro 1

STEFANO SERRA CAPIZZANO

Il senso della vita nella costruzione e nell’indagine scientifica

 

Brugherio, 15 marzo 2010, ore 21

Teatro S. Giuseppe, Via Italia 76

EDOARDO BONCINELLI

“Perché ci chiediamo se la vita ha un senso?”

 

Vimercate, 19 marzo 2010, ore 21

Sala Omnicomprensivo, via Adda 6

CARLO SINI

Senso e significato della vita in una prospettiva filosofica

 

Lissone, 26 marzo 2010, ore 21

Palazzo Terragni, Piazza Libertà

ELIO FRANZINI

Il simbolo e la vita delle forme

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Progetto coordinato dalla Provincia di Monza e della Brianza

In collaborazione con il Comune di Monza e la partecipazione dei Comuni di Arcore, Brugherio, Cesano Maderno, Giussano, Lissone, Nova Milanese, Villasanta, Vimercate.

Monza – Teatro Manzoni

Via Manzoni, 23
tel. 039 386500

Monza