“RIMINI RIMINI” di Stefano Merlini “BEJART”…..Joie de vivre….

Grande Stefano! Bellissime foto!

Paolo


Rimini e le sue spiagge, i bagni e le insegne dei mitici  anni Sessanta.
Pura felicità, puro colore.

Oggetto: “RIMINI RIMINI” di Stefano Merlini “BEJART”…..Joie de vivre….

VI ASPETTO??

 
Il 16 Settembre 2013
si inaugura la Mostra Fotografica “RIMINI RIMINI”..Joie de vivre!!!..
Foto di Stefano Merlini
c/o  “CAPETOWN”  Via Vigevano,3- Milano
 
dalle 19/19,30
 
Un abbraccio
Stefano Merlini


RIMINI RIMINI....Joie de vivre...jpg

ANGEL TRY CREAMPIEbassa - Copia.jpg
 












TONI_BEJART.jpg

























 

RIMINI RIMINI”

 

Di

 

Stefano Merlini

 

Joie de vivre…”

 

Per richiamare con ironia l’omonimo film dei fratelli Vanzina, per ricordare l’estate e le trascorse vacanze, ecco una serata all’insegna dell’allegria e del divertimento.

 

Una proiezione selezionata delle fotografie di Stefano Merlini, un reportage dedicato a Rimini, alle sue spiagge , ai bagni, alle insegne dei mitici anni ’60, nel tentativo di far riemergere un’epoca, uno stile di vita e di pensiero. E’la Romagna, dove, nonostante la crisi, ti trattano come un re e tutti ti regalano un sorriso. Negli scatti non c’è traccia di trasgressione, delusioni annegate nell’alcool, nella droga, nel sesso, ma esplode la gioia di vivere, di giocare, di fare festa con gli amici. Pura felicità, puro colore: un’immagine della Rimini più sana, quella che si propone come meta agognata da tutti e per tutti, con quel pizzico di malizia che non guasta nella metropoli del mare dove tutto è e tutto è possibile. L’omaggio di Merlini alla città balneare è un pensiero squisito che nasce da un ricordo, forse un rimpianto, degli anni belli della speranza, quando il futuro sorrideva alla nazione e Rimini rappresentava l’agognato punto di arrivo; quando il bagnino era un mito, preda di belle ragazze in cerca di avventura e a loro volta adorabili fanciulle in calzoncini attiravano gli sguardi di ragazzi alla scoperta del mondo del benessere e dell’eterna giovinezza. Rimini come un mito da riproporre e da recuperare per una nuova effervescente stagione del sogno.

 

Le immagini colgono dettagli semplici e quotidiani , che appartengono a quel mondo passato e alla Sua suggestione, così come le fotografie “plotter” che si rifanno alla cartellonistica e alla stampa del tempo.

 

 

Vera Agosti

 


BEJART
di Stefano Merlini
Image production
cell. # 392.553.66.03

IRAN – LE BELLISSIME FOTO DI SOHEIL IRANI

SOHEIL IRANI: MERAVIGLIOSE FOTO!!! (DALL’IRAN)

IRANI.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

Hello dear Paolo, how are you? Please check out my website and send your comments for me. Thank you. Tell your friend too! www.soheilirani.com

Home
 
 
 

Dear Soheil i sent this link also to Farian Sabahi, very good italian/iranian journalist. I suggested her your friendship on FB. I hope that she could contact you…Ciao! Ciao!

 
 
 
GUARDATE IL SITO E CONTATTATE SOHEIL! GRAZIE

 

“Night & Blue” MOSTRA FOTOGRAFICA “BEJART”

“Night & Blue” MOSTRA FOTOGRAFICA “BEJART”

Foto per stefano merlini
Da:
stefano merlini <ste.bejart@yahoo.it>   

 
 
3 file  Visualizza presentazione  Scarica tutto
StefanoMerlini-Exhibition.jpg (121KB); NIGHT&BLUE 15_12_2010.zip (125KB); NIGHT&BLUE 15_12_2010.zip (125KB)


“Night & Blue” MOSTRA FOTOGRAFICA “BEJART”

Oggetto: Comunicato stampa e flyer mostra “Night & Blue”
Ecco l’Invito Virtuale!! (in allegato)..    Ok??? 

 15 DICEMBRE 2010 H. 19  c/o  “TWELVE”- 

VIALE SABOTINO,12-MILANO

Ti aspetto,allora.. 

BEJART
di Stefano Merlini
Image production
cell. # 392.553.66.03


1 immagine | Visualizza immagine | Scarica selezionati | Scarica tutto   

   
 

10/12 GIANNI BERENGO GARDIN IN SCIGHERA

Giovedì 10 Dicembre 2009 – 21:30

gianni-berengo-gardin.JPG

SGUARDI LIBERI SUL MONDO – Gianni Berengo Gardin: lo sguardo acuto

La Scighera presenta un nuovo ciclo di incontri intorno al tema cardine della fotografia: quello della memoria. Memoria dei luoghi, degli uomini, delle cose. Una serie di diari, di racconti e di esperienze intensamente vissute, attraverso lo sguardo e le parole di alcuni fra gli autori più rappresentativi della fotografia italiana contemporanea.
GIANNI BERENGO GARDIN: lo sguardo acuto
Un’esperienza unica attraverso le immagini e i racconti di uno degli autori più amati e fecondi del reportage umanistico. Questo artigiano della fotografia – come ama egli stesso definirsi – è nato a Santa Margherita Ligure nel 1930 e ha iniziato a occuparsi di fotografia nel 1954. Dal 1965 collabora, soprattutto come fotoreporter, con testate come Domus, Epoca, Le Figaro, L’Espresso, Time, Stern. Il suo modo caratteristico di fotografare, il suo occhio attento al mondo e alle diverse realtà, dall’architettura al paesaggio, alla vita quotidiana, gli hanno decretato il successo internazionale. Berengo Gardin ha esposto le sue foto in centinaia di mostre che hanno celebrato il suo lavoro e la sua creatività in diverse parti del mondo: il Moma di New York, La George Eastman House di Rochester, la Biblioteca Nazionale di Parigi. Ha pubblicato oltre 200 libri fotografici. Dopo molti soggiorni a Roma, Parigi e in Svizzera, attualm ente vive a Milano.
 

Ingresso libero con tessera Arci

VEDI WWW.LASCIGHERA.ORG

CIAO