Don Giovanni in Casa della Carità

Don Giovanni in Casa della Carità

 
 
 

Mercoledì 7 dicembre, alle 18, in occasione della prima della stagione lirica 2011-2012 del Teatro alla Scala, le note del Don Giovanni di W.A. Mozart dirette dal maestro Daniel Barenboim giungeranno, in contemporanea con il Teatro, in Casa della carità.

 

L’opera sarà trasmessa in diretta nell’auditorium della Fondazione, in via Brambilla 10, a Milano.

Chi è interessato, può prenotarsi presso la dr.sa Paola Taglietti
Mail: paola.taglietti@casadellacarita.org

Tel.02.25935.318

 

GRAZIE

buon natale! (canta saba anglana)

saba.jpg

tramite Saba AnglanaDa Saba: Ai miei amici, il mio regalo di Natale. Registrato in questi giorni con gioia e divertimento, e girato proprio quando la neve straordinaria ha imbiancato tutto. Auguri di cuore, per tutta la settimana e il tempo a venire. Love, Saba.

www.youtube.com

Saba sings George Michael’s beautiful song. Featuring Cheikh Fall (Kora). Arranged and Produced by Fabio Barovero

MITO – SETTEMBRE IN MUSICA A MILANO

da lifegate
Il Mito che torna

Venti giorni di musica e cultura, con concerti di qualità praticamente gratis in luoghi anche insoliti della città. A Milano e a Torino l’estate finisce con classe, grazie a Mito.

Quarta edizione per il festival Mito SettembreMusica: dal 3 al 24 settembre, nel capoluogo lombardo e in quello piemontese, torna puntuale l’appuntamento con la musica d’arte accessibile a tutti.

L’offerta è come al solito molto ampia: i concerti sono circa duecento e spaziano dalla musica barocca a quella contemporanea, dalla etnica al jazz, al pop e al rock.

Il focus 2010, in particolare, è sulla Turchia: con gli Ensemble di Kudsi Erguner e Lycourgos Angelopoulos si potrà gustare l’interazione tra la tradizione bizantina e islamica a Costantinopoli; con il concerto dell’Ensemble Bezmârâ gli spettatori assisteranno alla nascita di una nuova musica d’arte dopo la presa ottomana della città nel 1453; si potrà ripercorrere la tradizione musicale e spirituale sufi dei “dervisci rotanti”, nella cerimonia dell’Asitane Sema; e per completare il tour, ecco la musica marziale del mehter dei Giannizzeri dell’Esercito turco.
Il tutto corredato da spettacoli e da una rassegna cinematografica.

Da non perdere anche i 40 recital dedicati, quotidianamente, a Chopin e Shumann e i concerti dedicati a Helmut Lachenmann e Wolfgang Rihm, un doppio ritratto che incornicia “i due volti della Germania musicale di oggi”.

Oltre ai luoghi più diversi di Milano e Torino, i palchi di Mito si trovano anche nelle principali città della Lombardia e in Piemonte nei dintorni di Torino. Le sedi sono tutte raggiungibili coi mezzi pubblici, per evitare lo stress del traffico ed inutili emissioni di CO2.
Come è ormai consuetudine, l’attenzione di Mito all’ambiente è alta: anche quest’anno l’organizzazione ha aderito al progetto Impatto Zero® di LifeGate. Con la creazione e tutela di foreste in crescita nel Parco Rio Vallone, in Provincia di Milano, e in Madagascar, il festival compensa le emissioni di anidride carbonica prodotte dai concerti e dagli eventi.

L’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di persone possibile è raggiunto grazie al costo dei biglietti, come sempre scontatissimo: molti concerti sono completamente gratuiti, molti costano solo 5 euro e gli altri sono tutti scontati del 20 per cento direttamente al botteghino.

 

GRAZIE