Corso di Formazione “Nuovi linguaggi della politica”

Corso di Formazione “Nuovi linguaggi della politica”

 
 
 

L’Accademia della Carità, in collaborazione con Lama-development and cooperation agency, organizza il Corso di Formazione “NUOVI LINGUAGGI DELLA POLITICA”, che si terrà presso la Fondazione Casa della Carità in Via Brambila 10. Il corso è dedicato ai nuovi modelli di pensiero e dialogo della politica.

Per informazioni e contatti scarica la brochure di presentazione

 

Il corso di Formazione è suddiviso in quattro moduli per altrettanti fine settimana (venerdì e sabato), avrà inizio Venerdì 27 Gennaio 2012 e terminerà Sabato 10 Marzo 2012.

La chiusura delle iscrizioni è fissata per Lunedì 23 Gennaio 2012.

 

Niente fondi per la fame nel mondo

Niente fondi per la fame nel mondo

 
 
 

L’otto per mille per l’anno 2011 andrà solo alla Protezione civile e all’edilizia carceraria. Per «mancanza di disponibilità finanziaria», si spiega in una nota di Palazzo Chigi pubblicata sul sito del Governo, «non è stato predisposto il decreto di ripartizione della quota relativa all’otto per mille dell’Irpef a diretta gestione statale». Invece di «interventi a pioggia», si è deciso quindi di concentrare le risorse «prioritariamente in alcuni dei settori di pubblica utilità». «Pertanto – precisa la Presidenza del Consiglio – nessuno dei progetti presentati con scadenza 15 marzo 2011 è stato ammesso a contributo. Si ricorda che le risorse relative alla parte dell’8 per mille che gli italiani destinano alle esigenze dello Stato vengono ripartite tra importanti iniziative di interesse nazionale, quale le calamità naturali, i restauri, l’assistenza ai rifugiati o la fame nel mondo».

«La scelta se effettuare interventi a pioggia o concentrare l’investimento prioritariamente in alcuni dei settori di pubblica utilità sopra indicati viene effettuata in ragione della disponibilità del bilancio e dell’impellenza delle necessità», si sottolinea.

«Dell’importo totale relativo all’otto per mille dell’Irpef a gestione statale per il 2011, pari inizialmente a circa 145 milioni di euro, più della metà del fondo (64 milioni di euro) – spiega la nota di palazzo Chigi – è stato destinato alla Protezione civile per le esigenze della flotta aerea antincendi durante il precedente governo». Mentre «I rimanenti 57 milioni sono stati destinati dall’attuale esecutivo alle esigenze dell’edilizia carceraria e per il miglioramento delle condizioni di vita nelle prigioni». Quindi «Non sono stati toccati quindi i fondi del ministero per i Beni culturali, nè sono state tradite in alcun modo, né da questo né dal precedente governo, le attese degli italiani che hanno destinato la quota dell’8 per mille alle esigenze dello Stato: tali sono la Protezione civile e l’edilizia carceraria».

Nel comunicato non si cita però altre destinazioni stabilite dalla legge: rifugiati e lotta alla fame nel mondo. L’articolo 47 della legge 222 del 1985 stabilisce infatti che l’8 per mille vada «a scopi di interesse sociale o di carattere umanitario a diretta gestione statale dallo Stato per interventi straordinari per fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati e conservazione di beni culturali». E se il Governo conferma i fondi a Protezione Civile e Beni Culturali, non viene fatta nessuna menzione delle risorse per rifugiati e fame nel mondo. Ne fanno le spese Ong come «L’africa chiama», per esempio. «Non verrà finanziato un nostro progetto in Tanzania per cui erano previsti 110 mila euro», dice Italo Nannini, presidente dell’associazione. «Lo scorso anno grazie all’8 per mille erano stati finanziati nostri progetti in Zambia e Kenya, quest’anno dovremo rinunciare – continua Nannini – E molto probabilmente sarà così anche il prossimo: da Palazzo Chigi ci hanno fatto capire che è meglio non sperare nei progetti per cui si presenta domanda nel 2012».

Tre milioni all’ora: l’Italia in crisi li spende per la difesa. Firmate l’appello di Zanotelli

Tre milioni all’ora: l’Italia in crisi li spende per la difesa. Firmate l’appello di Zanotelli

 
 
 
Per firmare l’appello: http://altracitta.org/blog/2011/09/06/tre-milioni-all%E2%80%99ora-l%E2%80%99italia-in-crisi-li-spende-per-la-difesa-firmate-l%E2%80%99appello-di-zanotelli/. Giuliana Malgrado lersquo;assenza di supporto mediatico sono gia’ settemila le adesioni, che continuano a ritmo incessante, allersquo;appello contro la manovra finanziaria di Padre Alex Zanotelli, che chiede di…

Politica – sitografia

Politica – sitografia

 
 
 
ARES Archivio Educazione Storica, Laterza Avvisatore Bruno Tabacci Centro Formazione politica Milano Crespi Ricerche Elezioni Archivio storico Elezioni Referendum Enciclopedia multimediale scienze filosofiche OpenPolis Passato e Presente Cronologie Politica Oggi BlogSfera Politica Italiana Settimana parlamentare – Il Velino Sondaggi Politico Elettorali SondaItalia Blog Swg PostPoll Filed under: Politica – sitografia, SITOGRAFIE

Al via forum cattolici, Bagnasco: «La nostra diversità è in Cristo»

Al via forum cattolici, Bagnasco: «La nostra diversità è in Cristo»

 
 
 

Con una “fumata bianca” benaugurale ancorché involontaria ha preso il via il seminario del Forum delle associazioni cattoliche che e’ chiamato a discutere e a dare concrete indicazioni sul tema “La buona politica per il bene comune: i cattolici protagonisti della politica italiana”. La fumata bianca si e’ levata dal camino del convento francescano di Montesanto, alle porte di Todi, pochi minuti dopo la fine della Santa Messa celebrata nella chiesa interna al convento da monsignor Vincenzo Paglia, vescovo di Terni e presidente della Conferenza episcopale umbra. Poco dopo, ha fatto il suo ingresso nel grande salone del convento il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, salutato dagli applausi di tutti i partecipanti, circa una cinquantina, fra i quali i presidenti delle sette associazioni che compongono il Forum: Raffaele Bonanni per la Cisl, Andrea Olivero per le Acli, Bernhard Scholz per la Compagnia delle Opere, Sergio Marini per la Coldiretti, Giorgio Guerrini per la Confartigianato, Luigi Marino per la Confcooperative e Carlo Costalli per il Movimento cristiano lavoratori.

Gli interventi si articoleranno in tre sezioni, due mattutine e una pomeridiana, rigorosamente a porte chiuse, al termine delle quali vi sara’ la conferenza stampa per illustrare i risultati e le conclusioni del seminario. La prolusione è affidata al cardinal Bagnasco mentre l’intervento conclusivo sarà del segretario generale della Cisl Bonanni.

Scarica il discorso di Bagnasco cliccando in alto a sinistra

L’immaginario leghista. Genealogia, Mitologia, Clinica

L’immaginario leghista. Genealogia, Mitologia, Clinica, Giovedì 13 e Venerdì 14 ottobre 2011 presso l’Università degli Studi di Milano – Bicocca, Edificio U6, Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano

 
 
 

L’immaginario leghista è un fenomeno che non può essere compreso all’interno dei canoni della razionalità politica perché si regge su elementi di differente natura e presenta caratteri originali.  L’evento si terrà Giovedì 13 e Venerdì 14 ottobre 2011 presso l’Università degli Studi di Milano – Bicocca, Edificio U6, Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano

Filed under: Lega nordLinguaggio        

 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaMantieni come da leggereInvia a

Andrea Zanzotto: “I leghisti fabbricano spettri”

Andrea Zanzotto: “I leghisti fabbricano spettri”

 
 
 
«Il più padano dei poeti italiani compie oggi novant’anni e non rinuncia all’indignazione». Una bella intervista al giovane poeta. La Stampa, 10 ottobre 2011
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaMantieni come da leggereInvia a

LA SVOLTA LINGUISTICA: comunicazione e politica. Una rassegna nel ciclo politico 1994-?

LA SVOLTA LINGUISTICA: comunicazione e politica. Una rassegna nel ciclo politico 1994-?

 
 
 

LA SVOLTA LINGUISTICA: comunicazione e politica

Dal 1994, con il dominio del berlusconismo, non solo inizia un nuovo ciclo della politica italiana ma si instaura, anche in relazione alla potenza informativa delle televisioni, un diverso tipo linguaggio della comunicazione politica.

Questo linguaggio funziona così:
– aggressività: tono alto della voce, digrignamento dei denti, insulti corredati da risate sgangherate
– denigrazione morale dell’avversario: consiste nello svilire PRIMA la persona parlante e POI i suoi argomenti
– indifferenza morale in rapporto agli esiti della denigrazione
– menzogna e disconferma: l’affermazione del giorno precedente viene smentita il giorno dopo: questo per ottenere l’effetto “schizzo di fango” (qualcosa resterà, anche se smentito

 

2006

2005

2004

2003

2002

2000

 

l male del Nord: Lega, localismo, secessione di Ilvo Diamanti

 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaMantieni come da leggereInvia a