1/12/1955 RICORDANDO ROSA PARKS

E’ il 1 dicembre del 1955, Rosa Parks una sarta afroamericana di Montgomery (Alabama), si rifiuta di cedere il posto sull’autobus a un uomo bianco. Rosa verrà arrestata per non aver rispettato le leggi sulla segregazione razziale.
E’ il 1 dicembre del 1955, Rosa Parks una sarta afroamericana di Montgomery (Alabama), si rifiuta di cedere il posto sull’autobus a un uomo bianco. Rosa verrà arrestata per non aver rispettato le leggi sulla segregazione razziale.

—————
Frontiere News

1 dicembre 1955 – Rosa Parks si rifiutò di cedere il proprio posto a un bianco e di andare nello scompartimento dell’autobus riservato ai neri, stanca di essere trattata come una cittadina di seconda classe. Fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine.
Rosa Parks, “the woman who didn’t stand up”
http://frontierenews.it/2013/12/rosa-parks-the-woman-who-didnt-stand-up/
Montgomery, Alabama. Il 1 dicembre 1955 Rosa Parks si rifiutò di cedere il proprio posto a un bianco e di andare nello scompartimento dell’autobus riservat

I Bossi verso il rinvio a giudizio

Lega nord, verso il processo Bossi e figli. “Truffa allo Stato per 40 milioni di euro”
Chiuse le indagini sullo scandalo che ha travolto il Carroccio: in qualità di legale rappresentante al Senatur è contestato l’intero ammontare del finanziamento pubblico. Lui e i figli devono rispondere di appropriazione indebita per 500mila euro: 77mila per la laurea in Albania. Richiesta di archiviazione per Roberto Calderoli, Matteo Brigandì e Manuela Marrone

di Elena Rosselli | 29 novembre 2013

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/29/lega-chiuse-indagini-a-milano-verso-rinvio-a-giudizio-di-bossi-e-i-suoi-due-figli/795401/

(IG)NOBILE DECADUTO (2 . “la vendetta”)

La scoperta che c’è un’Italia berlusconiana mi colpisce molto: è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L’Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L’Italia del 25 luglio, l’Italia dell’8 settembre, e anche l’Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l’avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo.
Indro Montanelli
La scoperta che c’è un’Italia berlusconiana mi colpisce molto: è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L’Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L’Italia del 25 luglio, l’Italia dell’8 settembre, e anche l’Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l’avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo.

Indro Montanelli