Claudio Risè, Serge Latouche: l’economia che ammala

Claudio Risè, Serge Latouche: l’economia che ammala

segnalato da Paolo Ferrario | 6 aprile 2010 at 09:44 | Categories: ZZZ-attesa categoria | URL: http://wp.me/peMEr-29D

[…] La progressiva autonomia dell’economia dalla vita nel suo complesso è dovuto secondo Latouche allo sviluppo unilaterale manifestatosi da un certo punto in poi nella ragione occidentale. Egli ricorda che la ragione aveva presso i greci due aspetti: il logos, e la phronesis, la saggezza. Latouche pensa che nel pensiero dell’Occidente moderno, il logos sostituisce del tutto la phronesis e diventa “razionalità calcolante”: quella del calcolo economico. Che tuttavia, avendo perso di vista la saggezza, e la vita nel suo complesso, è sempre meno in grado di spiegarla e rappresentarla. Se non cercando disperatamente di ridurre la vita a calcolo: e quanto innaturale e produttiva di malessere sia quest’operazione è appunto ciò che l’operatore della psiche attento deve constatare ogni giorno …

l’intero articolo qui: Diario di bordo :: Serge Latouche: l’economia che ammala :: April :: 2010

Claudio Risè, Serge Latouche: l’economia che ammalaultima modifica: 2010-04-06T07:55:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento