IRAN: SEGUI LA CRISI SU INTERNET

Iran. Come seguire la crisi su Internet
 
Articolo di Red
24 giugno 2009 0:00
 
I mass media tradizionali, specialmente quelli italiani, hanno grosse difficolta’ a seguire cio’ che accade in Iran, sia perche’ le autorita’ di Teheran hanno proibito ai giornalisti stranieri di circolare, sia perche’ non sempre sanno utilizzare i nuovi strumenti di informazione online (i cosiddetti new media o citizen media, come Twitter, Facebook, Youtube, etc.).
Cosi’ accade che nessuno dei maggiori quotidiani italiani offra una diretta di cio’ che alcuni coraggiosi iraniani riescono a far trapelare sfidando, a loro rischio e pericolo, la censura e il ferreo controllo di Internet da parte delle autorita’ iraniane. Anche le agenzie di stampa (con l’eccezione di Reuters e Associated Press) lanciano solo notizie ufficiali (tizio ha detto questo, caio quest’altro).
Vi sono pero’ alcuni siti dove e’ possibile seguire passo passo l’evolversi della crisi iraniana. In particolare si tratta di tre blog, ospitati anche da quotidiani tradizionali, curati da giornalisti estremamente capaci e abili con i nuovi media. Li’ potrete trovare informazioni aggiornatissime, immagini e filmati che i media italiani ignorano oppure riprendono solo nei giorni successivi.
Questi siti sono in lingua inglese. Per chi non legge l’inglese, e’ possibile utilizzare una traduzione istantanea di
Google Translation (si puo’ inserire il link del blog, e l’intera pagina web appare tradotta in italiano).
I piu’ intraprendenti potranno visitare
clicca qui (hash tags: #Iranelection #iran #neda). Qui postano diversi studenti e oppositori iraniani, tra cui lo stesso Mir Hossein Mousavi (nick mousavi1388). E’ da qui che spesso giungono informazioni che sfuggono alla censura iraniana. Ma attenzione a seguire solo fonti attendibili. Infatti e’ uno strumento utilizzato massicciamente anche dalle autorita’ iraniane per fare propaganda e disinformazione. Con un po’ di pratica, non e’ difficile individuare i twitters piu’ attendibili.

Ecco i blog piu’ aggiornati ed esaustivi:
Huffington Post: clicca qui 
The Guardian:
clicca qui
New York Times (The Lede): clicca qui
***aggiornamento: i blog di Nyt e Guardian non sono piu’ attivi***

Altri siti utili:
Teheran Bureau: clicca qui
National Iranian American Coucil blog: clicca qui
IReport (Cnn): clicca qui
Citizen tube (video): clicca qui

dal sito dell’ADUC
grazie
IRAN: SEGUI LA CRISI SU INTERNETultima modifica: 2009-12-30T08:08:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento