PECUNIA NON OLET (DI SAVERO TOMMASI) (per un’altra economia)

Pecunia non olet

 
 
 
(guarda il video: http://www.youtube.com/watch?v=KEEpPMbVwpg) E’ un documentario, dura 35 minuti e si intitola ‘Pecunia non olet’. Non è il massimo, pubblicare un documentario in un tempo di fiction, farlo durare 35 minuti in un tempo di sms e usare come titolo una frase latina, in un paese di dialetti e cinepanettoni. Ma tant’è, questo è. Avevo bisogno di un tempo più lungo per raccontare più storie. Intrecciandole perché diventassero una sola storia, con qualche appendice e un paio di interventi di banchieri autorevoli (e onesti, infatti uno soffre e l’altro lavora a Banca Etica); due signori che invece di trarre conclusioni al ritmo di supercazzole, forniscono elementi di comprensione al meccanismo delle finanziarie. Cosa sono le finanziarie? Le figliocce delle banche. Figlie mai sazie che si nutrono dei bisogni, e quando necessario li creano. (Le parole sono mie, per i concetti c’è il video). Per realizzare il documentario sono partito dalla periferia fiorentina delle Piagge e sono arrivato al centro del mondo. O forse il centro del mondo sono le Piagge. O forse alle Piagge si ricreano quelle dinamiche che si ritrovano un po’ in tutte le città, e soprattutto nelle periferie, di tutta Italia. E il mondo cosa c’entra? C’entra, perché la crisi è globale e le soluzioni non potranno che essere internazionali, partendo però dal locale. Significa che tutti possono fare qualcosa, e insieme possiamo tutto. Io ho realizzato questo documentario, voi fatelo girare. Non l’ho fatto gratuitamente, per farlo ho pagato. Ho pagato in tempo ed energie. E ho guadagnato in umanità e relazioni. Del resto, se vogliamo un altro mondo, e un’altra economia, da qualche parte bisognerà pur cominciare. Buona visione, fatelo girare: Pecunia non olet Saverio Tommasi
PECUNIA NON OLET (DI SAVERO TOMMASI) (per un’altra economia)ultima modifica: 2011-10-31T10:13:28+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento