PRIMO GIORNO DI SCUOLA

GELMINI.jpg

 

LETTERA AL BLOG DI GRILLO
PRIMO GIORNO DI SCUOLA

di C.P.

Caro Beppe,
ti scrivo da Roma (Lido di Ostia). Il mio vuole essere solo uno sfogo: questa mattina la mia bambina, Margherita, sei anni, ha fatto il primo giorno delle elementari. Non sò da dove cominciare per descriverti il mio profondo sconforto: in quella scuola, più di venti anni fà, mia moglie ha fatto le elementari; questa mattina siamo entrati insieme alla bambina e mia moglie ha riconosciuto la porta della sua classe. Sì, proprio la porta, nel senso che lo stipite, il telaio e l’anta erano sempre le stesse! Le ha riconosciute dalle scritte incise. Io non ci volevo credere. Il laboratorio di informatica da quest’anno è stato chiuso (per fortuna, sono ingegnere informatico e potrò pensarci io a mia figlia…), l’inglese è materia di secondo piano (credo un’ora o poco più alla settimana ). I miei nipoti sono rientrati quest’anno dalla Germania: come posso trovare le parole per spiegarti che realtà scolastica abbiamo visto lassù, nelle occasioni in cui siamo andati a trovarli? Inglese a rotta di collo, pulizia, efficenza e organizzazione. Le mamme, che vogliono aiutare a tenere i bambini nei rientri pomeridiani o a gestire la biblioteca scolastica. VENGONO PAGATE DALLA SCUOLA!!!!! Guardo lo scempi della Maddalena e penso, se la metà di quei soldi fosse stata data alla scuola…
Buona notte Beppe. Io sono con te.

PRIMO GIORNO DI SCUOLAultima modifica: 2010-09-15T12:43:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento