Settimana della memoria: S’brent! Briderlekh, s’brent!

Settimana della memoria: S’brent! Briderlekh, s’brent!

 
 
Inizio: 

Sab, 28/01/2012 – 21:30 – 23:30

memoria.jpg

Il 27 gennaio del 1945 le Forze Alleate liberarono Auschwitz  dai tedeschi e il mondo conobbe quell’inferno, lo sterminio in tutta la sua realtà: la “SHOAH”, parola ebraica che significa  catastrofe, genocidio. Ma questa storia ha lontani precedenti perché da sempre gli ebrei sono stati perseguitati, cacciati o emarginati.

Oggi vogliamo ricordare e commemorare con le voci e coi canti di chi ha sofferto, di chi non c’è più, non dimenticando anche altre minoranze unite dallo stesso destino di morte.
Due attori – cantanti e un fisarmonicista, attraverso letture sceniche, testimonianze e musiche tratte dal repertorio Klezmer e Tzigano, ci portano nel cuore della Shoah partendo da un’ epoca molto lontana, quella della cacciata degli ebrei nel 1492 dalla Spagna, e arrivando all’orribile sterminio del secolo scorso.

Ingresso con tessera e sottoscrizione

Settimana della memoria: S’brent! Briderlekh, s’brent!ultima modifica: 2011-12-11T19:52:57+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento