Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 182

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 3000 pezzi di 1000 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 182

_________________________________________________________

 

Immanuel Maurice Wallerstein: La crisi globale e l’illusione della socialdemocrazia

Le richieste dei gruppi subordinati di partecipare ai processi decisionali mondiali hanno cominciato ad essere rivolte non solo ai capitalisti ma anche ai governi di sinistra che promuovono lo sviluppo nazionale.

Eugenio Scalfari: La lezione attuale di Moro e Berlinguer

Ora aspettiamo di vedere se le intimazioni alla manovra di crescita che l’Europa e la Bce ci hanno rivolto saranno accolte dal governo. Altrimenti su questo cadrà.

Emilio Carnevali: La crisi del liberismo di sinistra

L’inadeguatezza del progetto politico che ha ispirato il “riformismo anni ‘90”. Cosa verrà dopo il liberismo di sinistra?

Carla Ravaioli: La protesta globale

I milioni di giovani e meno giovani che sabato scorso hanno manifestato in novecentocinquanta città del mondo, che altro sono se non sinistre?

Tommaso Monacelli: Autostrada ai tornanti

Ma che cosa trasforma, improvvisamente, una comoda autostrada in un terreno accidentato?

Vito Mancuso: Il Gesù storico secondo Ratzinger

Alle prese con uno dei nodi più delicati della storia evangelica, il Papa è stato costretto a prendere atto che i quattro evangelisti hanno tre tesi diverse, e che una di esse «sicuramente non esprime un fatto storico».

Alessandra Cataldi: Il dibattito economico su globalizzazione e distribuzione

La progressiva caduta nella quota di reddito destinata al lavoro è coincisa con l’ integrazione delle economie dei Paesi industrializzati con i Paesi di nuova industrializzazione

Francesco Pastore: Dalla scuola al lavoro, passaggio difficile

Un confronto sul rapporto fra tasso di disoccupazione dei giovani e degli adulti mostra che i risultati migliori si registrano nei paesi anglosassoni, che hanno il mercato del lavoro più flessibile.

Roberta De Monticelli: Gesù e il dovere della critica storica

Una riflessione sul libro “Gesù – L’invenzione del Dio cristiano” di Paolo Flores d’Arcais

Massimo Mucchetti: Crisi e lavoro, l’emergenza che non vediamo

Ma ci vorrebbe un governo. Capace di politica interna e di politica estera.

Elena Dusi: Così le favole lette ai neonati svelano l’istinto della parola

Sensibili da subito a tutte le variazioni dell´intonazione della voce

Luciano Canfora: Cartagine, eterno prototipo per un «nemico perfetto»

Dall’Antica Roma all’ultimo conflitto in Libia

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Trichet parla di crisi sistemica. Salvare gli stati o le banche?

In pratica siamo di fronte ad una nuova crisi bancaria simile a quella del 2007-08.

Goffredo Fofi: Steve Jobs e il pianto dei giovani

Steve Jobs non è stato un benefattore dell’umanità, ma uno dei suoi più attuali e raffinati oppressori.

Leonardo Becchetti: L’Italia 150 anni dopo: nuovi rischi e due vite in più

La prima rivoluzione necessaria per rimettere in marcia l’Italia è una rivoluzione culturale.

Leonetta Bentivoglio: Il destino segreto delle sorelle di Freud dimenticate a Vienna

La storia rimossa di Adolfine Freud che ripercorre la sua vicenda dal lager

Chiara Saraceno: Famiglie stressate. Non ce la fanno più ad aiutare i figli

L’ultimo Rapporto Caritas sulla situazione delle famiglie italiane: aumentano i poveri, soprattutto tra i giovani, quasi il 60% in più in cinque anni.

Giovanni Caprara: Da uno scontro cosmico sta nascendo la supergalassia

La fusione si completerà fra 400 milioni di anni

Lucia Annunziata: Si apre lo spiraglio per un nuovo negoziato

L’ordine mediorientale sconquassato dalle rivoluzioni della scorsa primavera

Barbara Spinelli: Il potere in maschera

La minaccia alla nostra democrazia viene dagli incappucciati: d’ogni tipo

Friedrich Nietzsche: “Sull’avvenire delle nostre scuole” (1872)

Lettura sul Lavoro XVI a cura di Stefano Esengrini

___________________________________________________________________
FONDAZIONE ROBERTO FRANCESCHI onlus

Via Emilio De Marchi, 8 – 20125 Milano – tel             +39 0236695661       fax +39 0236695665
___________________________________________________________________
Per SOSTENERE i progetti della Fondazione è possibile fare una DONAZIONE:
– con bonifico bancario codice IBAN IT51W0335901600100000013636
– con bollettino postale sul conto n° 42209858
– con il 5 x 1000 Codice Fiscale 97178950156
Per ulteriori informazioni: cliccare qui
 
Grazie per quanto vorrà fare!

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 180

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 180

_________________________________________________________

 

Goffredo Fofi: E per iniziare si spenga la tv

È di grandi e non di piccole riforme che questo tempo ha bisogno, e del coraggio di pensarle, proporle, imporle.

Eugenio Scalfari: La rabbia dei giovani la miseria del Sud

L’antipolitica non è una risorsa ma un pericolo.

Lucia Annunziata: Madri della rivoluzione

Hanno vinto tre donne o, rispettivamente, il Presidente della Liberia, un’attivista dei diritti civili e una giornalista rivoluzionaria?

Giovanni Bazoli: Il sofferto Dilemma tra Carita’ e Legge

I l villaggio di cartone di Ermanno Olmi

Claudio Magris: Quando il bacio anticipa l’ inganno

La magia del gesto più appassionato tra due esseri umani

Giorgio Lunghini: Se governa la finanza

E’ impensabile un’Europa governata dalla finanza

Barbara Spinelli: Riconquistare il futuro

L’Europa è debole è perché i governi la mantengono in questo stato

Luciano Gallino: Europa della troika

La crisi in atto in Europa. Ripartire dal modello sociale europeo e da un’autorità politica democratica

Emilio Carnevali: Da impronunciabile a necessaria: la nuova vita della patrimoniale

Fino a poco tempo fa parola impronunciabile, la patrimoniale è entrata nelle piattaforme anti-crisi di un numero sempre più vasto di soggetti politici e sociali, da ultimo la Confindustria di Emma Marcegaglia.

Redazione FRF: Legge del figlio unico: aborti forzati in Cina sterilizzazioni, percosse, ritorsioni e prigionia

Sono donne rapite dalla polizia e sottoposte a sterilizzazione; mariti con la testa fracassata; parenti puniti con multe e demolizioni delle case.

Guido Rossi: Capitalismo della Rete e duopolio globale

La politica e la società civile riportino a galla i principi democratici di uno Stato di diritto.

Sonny Evangelista: Così Singapore uccide un paradiso tropicale

Acque reflue e scarichi di carburante hanno decimato la fauna ittica nel Tatai

Nadia Urbinati: Il pericolo del doppio populismo

Le contestazioni sono una denuncia della rottura di rappresentatività, della scollatura tra il dentro e il fuori delle istituzioni.

Raffaele Cantone: Corruzione, ecco il decalogo

Una legge per punire le cricche, controllare appalti e patrimoni dei funzionari. E cacciare chi ha condanne. La ricetta di un magistrato

Elena Dusi: Agile e intelligente ecco il vero antenato dell´homo sapiens

Secondo i ricercatori l´Australopithecus sediba, vissuto 2 milioni di anni fa, è l’ominide più vicino a noi

Tullio De Mauro: La laurea conviene

In tutti i paesi gli individui con un’istruzione terziaria (diploma o laurea) soffrono meno gli effetti della crisi economica.

Leonardo Becchetti: ‘Occupy Wall Street’. Da indignati a impegnati

Sostenere dal basso i tentativi di riforma del sistema finanziario internazionale

Marco Esposito: Federalismo avvelenato

La riforma federalista italiana prosegue a grandi passi, ma si tratta di un “federalismo avvelenato”

Chiara Saraceno: Intercettazioni, i diritti dei malati

A Palermo, la violazione dei diritti dei malati è venuta alla luce per caso, in conseguenza di intercettazioni telefoniche operate per verificare altri tipi di abusi

Friedrich Engels, Karl Marx: “Manifesto del partito comunista” (1848)

Lettura sul Lavoro XIV a cura di Stefano Esengrini

___________________________________________________________________
FONDAZIONE ROBERTO FRANCESCHI onlus

Via Emilio De Marchi, 8 – 20125 Milano – tel +39 0236695661 fax +39 0236695665
___________________________________________________________________
Per SOSTENERE i progetti della Fondazione è possibile fare una DONAZIONE:
– con bonifico bancario codice IBAN IT51W0335901600100000013636
– con bollettino postale sul conto n° 42209858
– con il 5 x 1000 Codice Fiscale 97178950156
Per ulteriori informazioni: cliccare qui
 
Grazie per quanto vorrà fare!

nl fondazione franceschi

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 177

_________________________________________________________

 

Eugenio Scalfari: Un premier allo sbando connivente e ricattato

È scandaloso che mentre il Paese attraversa la sua più grave crisi economica il premier confidi alle ragazze che gli si concedono di fare il capo del governo “a tempo perso”.

Federico Rampini: New York. Lo spettro delle rivolte

Quando le diseguaglianze oltrepassano i livelli di guardia e la crescita non ha più le basi di massa su cui ripartire.

Luigino Bruni: Voglia di politica

In molte situazioni reali il mercato non premia i migliori né il merito ma, se lasciato a se stesso, tende ad attrarre e selezionare i peggiori o, nelle sue parole, i lemons (i “bidoni”)

Michela Marzano: Il genitore perfetto non si misura con l’età

Nessuno può sapere esattamente e a priori qual è l’interesse di un bambino di un anno e mezzo

Luciano Gallino: La minaccia dell’articolo 8

Se non si vuole far fare un salto indietro di mezzo secolo alla nostra civiltà del lavoro, l´articolo 8 del decreto sulla manovra finanziaria va semplicemente cancellato

Paul Krugman: Se il mondo tollera i disoccupati di massa

Numerosi studi dimostrano che è la mancanza di domanda il problema più colossale con cui sono alle prese le aziende.

Giorgio Ruffolo: Se chi non paga le tasse mette a rischio la società

Le discussioni sulla manovra economica riportano in primo piano una pratica che oltre a incidere sui conti pubblici genera sfiducia reciproca tra i cittadini

Anna Meldolesi: Così la semina su sodo evita l’erosione del suolo

La Fao stima che nel mondo il no-till interessa oltre 100 milioni di ettari: una tecnica che abbassa i costi e fa bene all’ambiente. E anche sulle rese i risultati sono accettabili

Tito Boeri: La ricetta della crescita

Un governo che non ci crede non riuscirà mai a cambiare le aspettative di investitori che continuano a essere molto negative sul nostro Paese

Stefano Rodotà: La crisi economica e quella politica

La crisi economica rende così più evidente, e più grave, una crisi della rappresentanza che si trascina da lungo tempo

Luciano Gallino: Dove prenderà i soldi Obama se vale la regola del pareggio?

Il pareggio di bilancio è uno dei dogmi ideologici della destra liberale e monetarista che anche il governo italiano sta provando ad introdurre nella Costituzione

Leonardo Becchetti: Le tre dimensioni della crisi e l’”oggettività” dei mercati

Siamo arrivati al punto più basso del rapporto tra politica e mercati finanziari.

Fabio Petri: Crisi del debito: cosa dovrebbe fare il governo

L’aumento di spesa pubblica mirata a investimenti che inducano le imprese a investire

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Usa, la Fed è nel pallone e parla ancora di crisi

Il discorso di Bernanke per certi aspetti rivela la sua impotenza come banchiere centrale

Claudio Magris: I libri pericolosi che fanno bene

Quasi ogni libro può apparire «malvagio» agli occhi di un potere, che quasi sempre si ammanta di valori spirituali e culturali.

Roberto Ciccone: Un falso conflitto generazionale: età pensionabile e occupazione

L’aumento dell’età pensionabile può produrre effetti negativi molto rilevanti sull’occupazione, e quindi sulla possibilità di impiego dei giovani.

Marzio Galeotti: Uscita di sicurezza dal nucleare

Dopo il recente incidente alla centrale nucleare di Marcoule in Francia, è il caso di chiedersi se i paesi nuclearisti d’Europa non debbano pianificare una rinuncia, graduale ma irreversibile, a questa fonte di energia.

Goffredo Fofi: Parole chiave del presente

«Parolechiave» : quale identità aperta di una sinistra viva?

Massimo Bordignon , Andrea Monticini: Le speranze deluse del Mattarellum

La crisi di credibilità in cui è sprofondata l’Italia, in larga parte per l’inconcludenza della sua classe politica, ha rimesso al centro del dibattito la legge elettorale.

Margaret Jane Radin: Il corpo del mercato, i mercati del corpo

I dilemmi della mercificazione

Paolo Cacciari: Dove ci porta l’idrovora dello sviluppo

Come si fa ad uscire dalla economia debitoria (finanziarizzazione dell’economia) senza uscire anche dall’economia della crescita?

Maurizio Ferraris, Gianni Vattimo: L’addio al pensiero debole che divide i filosofi

Addio alla verità o addio all’essere?

___________________________________________________________________
FONDAZIONE ROBERTO FRANCESCHI onlus

Via Emilio De Marchi, 8 – 20125 Milano – tel +39 0236695661 fax +39 0236695665
grazie

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 157

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2500 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 157

_________________________________________________________

 

Lucia Annunziata: Le rivolte arabe erano anche contro di lui

L’uccisione di Osama Bin Laden e le rivolte delle strade arabe riscrivono il futuro del Medio Oriente

Leonardo Becchetti: Il no al nucleare. Ripensiamo i consumi e l’economia

C’è stato bisogno di una catastrofe per capire che del nucleare potevamo benissimo fare a meno.

Eugenio Scalfari: Sparare sui profughi e trattare con il Rais

L’ingiustizia è il solo e vero peccato del mon­do e tutti ne siamo in qualche modo coinvolti sia come vitti­me sia come peccatori.

Nadia Urbinati: L’Europa smarrita e l’immigrazione

Hannah Arendt: il paradosso per gli umani protetti dai diritti umani è che per essere rispettati nei diritti devono diventare oggetto di repressione.

Franco Cardini: Europa 2011. Che fare?

Le elezioni finlandesi potrebbero essere la pietra tombale sull’Unione Europea.

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Brics, il futuro è ora. Basta Usa, il mondo è multipolare

Il summit del Brics ad Hainan

Agi Berta: Viaggio in Canada 1°parte

Storie di vita vissuta – Canada 1984

Carlo Rubbia: Si è acceso Icarus: dovrà svelare i segreti dell’Universo

L’obiettivo è capire i misteriosi «neutrini»

Giuseppe Bedeschi: Il capitalismo contro il villaggio

Così le libertà della società borghese offuscarono l’utopia della comunità

Giuseppe Travaglini: Governo del fare in fuga dal nucleare

Temendo il referendum, il nucleare, primo programma del governo Berlusconi, è stato accantonato. S’illudono di riprendere più tardi il progetto, ma è un’idea senza senso.

Nicola Tranfaglia: Sui costumi degli italiani. Attualità di un libro

Il carattere degli italiani da Leopardi a Cordero

Gianfranco Ravasi: Atei di statura, televisivi e liquidi

Senza Dio di Giulio Giorello

Idan Segev: E’ il cervello a decidere prima che lo sappiamo

In laboratorio possiamo predire che scelta farà un individuo Quanto sta diventando illusoria la nostra concezione di libertà?

Marzio Galeotti: Che ci azzecca la benzina con la cultura?

Per compensare la rinuncia ai tagli alla cultura, il governo ha deciso di inasprire la tassazione sui carburanti..

Annalisa D’Orazio: Rinnovabili senza sussidi ad ogni costo

La riforma dei meccanismi di sostegno alle energie rinnovabili regge sul presupposto di rendere il sistema di incentivi più efficiente e meno costoso per famiglie e imprese. Ma così non sembra.

Barbara Spinelli: Il populismo che si nutre di ignoranza

Il vero nemico dei nuovi populismi è la democrazia parlamentare, con il suo Stato sociale e la sua stampa indipendente.

Lucia Annunziata: Missili in cambio di parole

La maggiore difficoltà che il premier italiano ha incontrato è stata quella di spiegare il nostro lato del patto, cioè far capire come si può contemporaneamente bombardare ma negare di farlo.

Stefano Rodotà: Sull’imbroglio decida la consulta

Un governo e una maggioranza senza dignità accantonano uno dopo l’altro gli strumenti della democrazia

Michela Marzano: Chi mette le bandiere sul testamento biologico

Uno dei tanti problemi italiani risiede nell´incapacità di affrontare alcune questioni etiche fondamentali con pacatezza e rigore.

Henry Miller: Big Sur e le arance di Hieronymus Bosch (1957)

Lettura sul Lavoro XIC a cura di Stefano Esengrini

Cogito, ergo sum n° 155

Cogito, ergo sum n° 155

bann_cogito

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2000 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 155

_________________________________________________________

 

Eugenio Scalfari: Il golpe puritano di Pisanu e Veltroni

Come uscire da una situazione in cui il Paese è diviso in tre parti e la terza è composta da chi ha perduto ogni interesse ad occuparsi di questo problema?

Michela Marzano: Se abbiamo bisogno di Simone de Beauvoir

Non si nasce donna, lo si diventa.

Lucia Annunziata: Quelle fragili vite in prima linea

Il ragazzo italiano che faceva il pescatore è stato, come tutte le vittime, sacrificato non all’odio contro di lui, ma al potere che la sua morte dà a chi lo ha ucciso.

Carlo Bastasin: Perché Atene parla al mondo

Se la Grecia dovesse fallire , in tutto il mondo si aprirebbe uno scenario con conseguenze imprevedibili sulla lealtà del rapporto tra Stati e cittadini.

Mario Baudino: Sodoma distrutta da un asteroide

Una tavoletta svela il segreto: “Sulla mitica città una palla di fuoco potente come quattro atomiche”

Ignazio Licata: Le arti sottili della persuasione:dalla politica alla scienza (e ritorno)

La retorica non è più l’arte di rendere convincente una proposta politica praticabile, ma è “tout-court la politica”

Giovanni Belardelli: Insegnanti di sinistra (o di destra) Il vero problema sono quelli incompetenti

Uno sguardo ai problemi veri della scuola

Barbara Spinelli: Il tempo dei profeti

Dire la verità sull’immigrazione è essenziale per l’Europa perché solo in tal modo essa può osare e fare piani sul futuro.

Joseph Stiglitz: La sindrome Fukushima a Wall Street

Cosa hanno in comune la grande crisi economica scoppiata nel 2008 e il disastro nucleare di Fukushima?

Alberto Asor Rosa: Non c’è più tempo

C’è sempre un momento nella storia delle democrazie in cui esse collassano più per propria debolezza che per la forza altrui

Lucio Caracciolo: Il collasso dell’informazione

Abbiamo iniziato una campagna militare sulla base di notizie spesso manipolate se non del tutto false. Ora non sappiamo come uscirne.

Leonardo Becchetti: Le ragioni del no al nucleare (prima e dopo lo tsunami)

Scelte come il nucleare comportano pericoli concentrati in uno spazio limitato e non ricchezza distribuita e diffusa come nel caso di fonti rinnovabili come il fotovoltaico.

Chantal Mouffe: Il vitale agonismo della democrazia

La crescita del populismo è dovuta all’incapacità della sinistra di elaborare proposte alternative alla globalizzazione neoliberale.

Edgar Morin: Salvarsi dalla catastrofe è improbabile, perciò ci spero

«Oggi invece c’è una causa altrettanto grande per cui battersi e che non ha ombre: salvare l’umanità».

Nadia Fusini: Quando l’etica è un bestseller.

Risvegliarsi alla realtà, questo in fondo chiede al suo lettore il pamphlet etico-politico della studiosa Roberta De Monticelli

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Una Cdp alla tedesca

Trasformare la Cassa Depositi e Prestiti in un’efficiente e potente macchina per la crescita della nostra economia

Pietro Citati: Il male oscuro

Lo psichiatra Binswanger racconta un caso clinico: è la drammatica storia di una ragazza anoressica e dei tanti tentativi di cura

Zygmunt Bauman: Una nuova etica dei consumi contro la bomba demografica

L´impatto dell´uomo sulla Terra dipende più dai comportamenti che dai numeri

Gustavo Zagrebelsky: La democrazia contro le oligarchie

Dobbiamo prendere atto che la democrazia deve sempre fare i conti con la sua naturale tendenza alla riduzione del potere nelle mani di élites

Goffredo Fofi: Storie di famiglia tra rifugio e delirio

E’ bene guardare anche ai cambiamenti meno vistosi che il genere umano mette in atto per prepararsi al mondo che viene.

Andrea Stuppini: Emergenza umanitaria tra ipocrisie e realtà

Un paese di 60 milioni di abitanti, con il 12 per cento della popolazione europea, collocato nel cuore del Mediterraneo, può davvero pensare di non fare i conti con il fenomeno dei richiedenti asilo?

Henry Miller: L’incubo ad aria condizionata (1945)

Lettura sul Lavoro XIB a cura di Stefano Esengrini

Nadia Urbinati: Il padrone e i poteri sudditi

Quando dismette la sua funzione di veto, il Parlamento diventa cassa di risonanza del governo

BANN5X1000

___________________________________________________________________
FONDAZIONE ROBERTO FRANCESCHI onlus

Via Emilio De Marchi, 8 – 20125 Milano – tel +39 0236695661 fax +39 0236695665
___________________________________________________________________
Per SOSTENERE i progetti della Fondazione è possibile fare una DONAZIONE:
– con bonifico bancario codice IBAN IT51W0335901600100000013636
– con bollettino postale sul conto n° 42209858
– con il 5 x 1000 Codice Fiscale 97178950156
Per ulteriori informazioni: cliccare qui
 
Grazie per quanto vorrà fare!

 

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 154

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 154

_________________________________________________________

Eugenio Scalfari: Geronzi sperava, Tremonti sapeva

Lo Stato ha un solo e vero modo di stare sul mercato: produrre servizi pubblici e infrastrutture efficienti e far rispettare le regole di concorrenza .

Francesco Giavazzi: I veri nemici dell’euro

Ciò che mette a rischio l’euro non sono i debiti, per i quali si troverà una soluzione, ma la mancanza di crescita.

Carlo Bastasin: Lezioni europee per l’Italia

I prossimi anni saranno estremamente severi per chiunque governerà la politica economica.

Salvatore Bragantini: La lobby degli incoscienti

Il mondo sviluppato non reggerebbe a una seconda ondata di crisi finanziarie, ma per la lobby finanziaria la regolazione è un inutile intralcio.

Riccardo Realfonzo: Per una nuova politica economica in Europa

L’Europa a un bivio

Agnes Heller: Così l’Ungheria criminalizza gli intellettuali e il dissenso

La celebre studiosa racconta la campagna di diffamazione che il governo di Budapest ha organizzato contro di lei e altri suoi colleghi.

Agi Berta: Attivista disgregante

Storie di vita vissuta. Ungheria 1972

Felice Roberto Pizzuti: Nella crisi dell’euro una sfida per l’Europa

La recessione ha aggravato le contraddizioni Ue. Si insiste sui bilanci pubblici, mentre la crisi del debito privato richiede politiche comuni per uno sviluppo sostenibile

Donatella Porrini: Chi ha paura delle polizze rosa?

Una sentenza della Corte di giustizia europea impone anche in Italia il divieto di discriminazione tra uomini e donne nelle assicurazioni.

Barbara Spinelli: Operazione banalità

Quali leggi e stratagemmi inventerà Ubu perché ogni processo si spenga?

Tito Boeri: L’immigrazione e il governo che non c’è

Quella offerta nelle ultime settimane è una dimostrazione di totale, frustante, impotenza nel gestire un problema certamente complesso ma non più grave di quello in passato fronteggiato da altri paesi dell´Unione Europea.

Martin Wolf: Parola d’ordine: riequilibrare

La Cina e le dinamiche destabilizzatici sull’economia mondiale

Claudio Magris: Il finto quotidiano della vera unità

Gli studenti di un istituto di Piacenza scrivono articoli firmati Cattaneo, Mazzini e Cavour

Gillo Dorfles: Sorridere è un bene. Anche quando è ipocrita o forzato

La maggiore o minore cordialità e affabilità che riscontriamo nel prossimo è uno dei sintomi più indicativi circa i nostri rapporti con lo stesso

Umberto Galimberti: Se vivere più a lungo diventa un’ossessione

Spesso confondiamo il prolungamento della nostra esistenza con la dilatazione della vecchiaia

Massimo Ammaniti: Schizofrenia, com’è difficile distinguere la follia dalla normalità

Nonostante l’avvento di nuovi metodi di indagine, la schizofrenia rimane ancora oggi una sfida per i clinici e per i ricercatori.

Leonardo Becchetti: I paesi arabi e l’insostenibile altrui felicità

L’insoddisfazione per la differenza tra le nostre condizioni di vita e quelle nei paesi in cui si vive meglio è la molla del progresso.

Gustavo Zagrebelsky: L’ora della mobilitazione

La comunità internazionale ci guarda, ma prima di tutto siamo noi a dover guardare noi stessi.

Umberto Eco: Il garibaldino Nino Biperio

Uno studente universitario l’ha scritto in questo modo: convinto che la x di Bixio fosse da leggere nel linguaggio degli sms.

Claudio Brenni, Federico Franchini: La mano visibile del mercato agricolo

Ovvero, quando il libero mercato e la concorrenza internazionale (tanto decantate da Usa e Ue) sono falsati dalle sovvenzioni (promosse da Usa e Ue)

Guglielmo Ragozzino: La natura nel forno. Il riuso-riciclo

Una ricerca di Margherita Bologna mostra i vantaggi per l’ambiente e il risparmio energetico nel sostituire ai “termovalorizzatori” il riuso-riciclo

Pietro Citati: Lo spirito di Port-Royal

Tra Sant’Agostino e Pascal, storia del pensiero forte

Zygmunt Bauman: L’insostenibile deriva neoliberale delle socialdemocrazie europee

La socialdemocrazia ha perso la sua specifica base costitutiva

Alfonso Berardinelli: In Italia ci sono troppi scrittori nuovi, e nessuno legge più quelli recenti

Il rapporto che conta è con gli editori e con quello che si aspettano,

Henry Miller: Il colosso di Marussi (1941)

Lettura sul Lavoro XIA a cura di Stefano Esengrini