NEWSLETTER COMUNI VIRTUOSI

News dai Comuni Associati:

 

News dal mondo:

un’altra italia è possibile!

Su e giù per l’Altra Italia

Mercoledì mattina gioco in casa: Giuliano Marrucci di “Report” viene a trovarmi nella “mia” Colorno (PR), dove amministro dal 2004 insieme ad una giunta che sta tentando di fare della sostenibilità ambientale un programma complessivo e una prospettiva di futuro altro.

 

L’occasione dell’incontro è un’intervista che andrà in onda nelle prossime settimane che ripercorre la storia dei Comuni Virtuosi, l’associazione che ho contribuito a fondare nel maggio del 2005 con i comuni di Vezzano Ligure (SP), Melpignano (LE) e Monsano (AN).

 

Sembra passato un secolo, e invece solo 6 anni fa abbiamo dato vita a questo straordinario gruppo di sindaci, consiglieri comunali, assessori, che in giro per l’Italia stanno dimostrando giorno per giornocome sia possibile cambiare (radicalmente) il paradigma culturale e il modo di stare nelle comunità e nelle istituzioni locali. Lontano anni luce dallo spettacolo e le azioni indegni a cui gran parte della politica nazionale ci ha ormai assuefatti.

 

Un giro per le buone pratiche del paese (raccolta differenziata porta a porta, pannolini lavabili, acqua del sindaco, detersivi sfusi, isola ecologica, pannelli fotovoltaici, risparmio energetico…) poi di corsa su per la Cisa, direzione Vezzano Ligure, dove tutto è cominciato.

 

Un’intervista a Paola Giannarelli, ex-sindaco, un’altra a quello attuale, una lunga carrellata nella scuola dell’infanzia e nel refettorio realizzati in bioedilizia (geotermia, fotovoltaico, materiali “poveri”, prodotti bio e della filiera corta).

 

Il primo giorno di riprese si conclude così, con la convinzione che forse questa è per davvero l’unica strada percorribile per un futuro auspicabile, passando dal presente.

 

Un giorno di pausa e poi di nuovo in viaggio, verso la Lombardia, per una lunga giornata che comincia alle 8.00 del mattino e fa tappa in tre comuni della rete: Cesano Boscone (MI), Mezzago(MB), Berlingo (BS).

 

Cesano è il comune più grande dei 3, circa 25.000 abitanti, e qui le pratiche virtuose passano attraverso un Bosco dell’acqua, con una casa che eroga acqua del sindaco che ha consentito un risparmio di un milione di bottiglie di plastica all’ambiente da quando è stata inaugurata. La casa è immersa in un parco pubblico, che fa respirare un’area altrimenti destinata alla più classica delle speculazioni edilizie.

 

Mezzago visitiamo una scuola che consuma un decimo di un’analoga struttura grazie ai criteri dell’efficienza energetica che il Comune si è dato, come vincolo, per le realizzazioni di edifici pubblici. Un decimo dei consumi “tradizionali”, sembra fantascienza invece è proprio qui, davanti ai miei occhi che luccicano di emozione e alla telecamera a spalla di Giuliano.

 

Sempre a Mezzago hanno recuperato 3 ettari di terreno agricolo e, grazie alla fondazione di una cooperativa di giovani, hanno ripreso la coltivazione dell’asparago rosa, divenuto grazie alla De.Co. (Denominazione Comunuale di Origile) un prodotto restituito alla tradizione della comunità.

 

La pausa pranzo è nella mensa della scuola dove, insieme ai bambini delle scuole, gustiamo un pranzo a filiera corta, con prodotti biologici e acqua in caraffa, in stoviglie di porcellana. La raccolta differenziata qui è al 70%, e nonostante l’inceneritore di Trezzo sull’Adda a pochi chilometri l’obiettivo è di ridurre al massimo la produzione di rifiuti nella comunità.

 

L’ultima tappa del viaggio ci spinge fino a Berlingo (BS), penultimo comune iscritto all’Associazione, dove le ultime due amministrazioni compiono una specie di miracolo nella trasformazione di una ex-cava ed ex-discarica abusiva a 50 metri dal campanile della chiesa del paese in un centro di comunità che ha dell’incredibile: un nido, una scuola materna, una scuola elementare, il palazzetto dello sport, una bocciofila, una piazza centrale ciclopedonale, e un bar comunale… Tutti edifici autosufficienti da un punto di vista energetico, alimentati da impianti fotovoltaici, sonde geotermiche, pannelli solari.

 

Mentre torniamo verso Parma e programmiamo il terzo giorno di riprese (martedì prossimo saremo aCorchiano – VT e infine a Monsano – AN) la radio vomita le ultime dichiarazioni dell’ultimo campale scontro tra destra e sinistra: ed è in questo momento che capisco, una volta di più, di quanta distanza ci sia oggi tra una classe dirigente inadeguata, vecchia, corrotta e scollegata alla realtà e i giovani amministratori virtuosi che ogni giorno, a trecento euro al mese di rimborso spese, mettono in fila progetti, danno gambe a sogni, idee e buonsenso.

 

Un’Altra Italia è possibile, la stiamo già costruendo!

nl di FA’ LA COSA GIUSTA

Scuola di altRammministrazione: 

In questo numero

A Milano, il prossimo venerdì 12 e sabato 13 marzo presso il padiglione 1 e 2 di fieramilanocity, i nostri amministratori metteranno a disposizione le loro esperienze per trasferire conoscenze e competenze in ambito ambientale, da chi ha realizzato con successo alcuni progetti innovativi a chi vuole riproporli a casa propria, per chi crede che una politica virtuosa sia necessaria. La prima edizione sarà ospitata da “Fà la cosa giusta!” fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunta alla sua settima edizione. La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria fino ad esaurimento dei posti. Il pagamento per l’ingresso alla fiera è di 5 euro.

Dal miglioramento dell’efficienza energetica nelle strutture e nei patrimoni pubblici, all’inclusione di criteri di efficienza energetica nella pianificazione urbanistica e nella gestione edilizia sia pubblica che privata; dalla promozione della produzione di energie rinnovabili locali alla redazione del bilancio energetico ed ambientale comunale. Questi sono alcuni degli obiettivi che si pone il progetto “Borgo Intelligente, che cercherà di accompagnare i comuni della rete Borghi Autentici d’Italia verso l’adozione di politiche pubbliche locali nella concezione e nello sviluppo di interventi tesi a migliorare la prestazione energetica della struttura urbana.

Il Comune di Oriolo Romano (VT) è il socio numero 36 della Associazione dei Comuni Virtuosi, che con i suoi progetti rappresenta un esempio concreto di efficienza e buon senso, trasparenza e partecipazione attiva dei cittadini alla vita della comunità. Un comune che si unisce alla sempre più estesa famiglia della nostra rete. VIDEO

Combattere il sacchetto di plastica, oggetto in apparenza innocuo, ma che nella realtà risulta incompatibile con l’ambiente ed estremamente complesso da smaltire. Il progetto “Porta la sporta!” trova un altro alleato, il Comune di Bassano del Grappa (VI), che si impegna a sostituire il diffusissimo sacchetto, a favore della borsa riutilizzabile, in collaborazione con gli operatori commerciali e i cittadini, dimostrando come sia possibile modificare errati stili di vita attraverso semplici accorgimenti per prevenirli; il sacchetto ha un costo altissimo sia in termini ambientali, sia energetici (il materiale con cui è prodotto è un derivato del petrolio). Ritorniamo alla “sporta”!

Una proposta di legge di iniziativa popolare per la tutela, il governo e la gestione pubblica dell’acqua, per impedire leggi che consegnano l’acqua ai privati e alle multinazionali! Il costituitosi Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua ha già raccolto 400.000 firme. Difendiamo il bene comune, la nostra salute, il valore della democrazia partecipativa, chiamando tutte le realtà a manifestare a Roma sabato 20 marzo. Consapevoli delle nostre differenze, accomunati dal medesimo desiderio di un altro mondo possibile.

 

23/3 L’ANTICASTA (A LECCO)

l'anticasta.jpg

“I COMUNI VIRTUOSI: L’ANTICASTA” – Marco Boschini

Tipo:
Cause –
Data:
martedì 23 marzo 2010
Ora:
21.00 – 23.00
Luogo:
L’officinaDellaMusica, via Plava 5 – Pescarenico, Lecco

Descrizione

Un’Altra Amministrazione è possibile?
Il Coordinatore dell’associazione “Comuni Virtuosi” torna a trovarci per presentare “L’Anticasta”: la raccolta delle buone pratiche amministrative che stanno (finalmente) prendendo piede nel nostro Paese: mobilità sostenibile, attenzione per il Bene Comune, risparmio energetico, difesa del patrimonio idrogeologico e politiche intelligenti su rifiuti, servizi pubblici e tutela dell’ambiente.
Un libro per quanti sognano ancora di “cambiare il Paese”, piuttosto che di “cambiare Paese”.

www.quileccolibera.net

DIALOGHI VIRTUOSI (ENERGIE RINNOVABILI, SOSTENIBILITA’, RIFIUTI ZERO…