LA GESTIONE DEL CONFLITTO COME STRATEGIA INTERCULTURALE

 

 

LA GESTIONE DEL CONFLITTO COME STRATEGIA INTERCULTURALE

23-24-25-26 GIUGNO – CAMOGLI (GE)

 

conduce Paola Cosolo Marangon

 

 

Il corso consente di acquisire crediti per la Scuola Triennale

di Formazione Maieutica.  

 

 

La strategia interculturale che punta sul conflitto è il compito di un’educazione che insegna a vivere, affrontare e gestire le divergenze tra le culture come elementi imprescindibili e come fonti di conoscenza reciproca, apprendimento di capacità sociali, rivisitazione delle proprie appartenenze. Si tratta di favorire la consapevolezza delle proprie radicie matrici di base, e di sviluppare la capacità di rendersi disponibili a cambiarle e a stabilire delle comunicazioni autentiche con le culture diverse. L’educazione interculturale come educazione al conflitto può essere una straordinaria occasione di apprendimento evolutivo.

 

Il metodo di lavoro si basa sul coinvolgimento attivo e diretto dei partecipanti attraverso l’utilizzo del piccolo gruppo come luogo di esperienza e di apprendimento
Il corso si terrà presso la Casa Stella Francescana, che si affaccia sul golfo di Camogli (Ge), riservata per l’occasione dal CPP. Sarà possibile pernottare in camere doppie e avere un servizio di pensione completa a prezzi agevolati.

Orari di lavoro:
prima giornata 15.30 – 19.00

seconda e terza giornata 9.00-13.00 / 14.30 -17.00
quarta giornata 9.00-13.00

Costo: € 270.00

Iscriviti ora!

Centro Psicopedagogico per la pace
e la gestione dei conflitti
Via Campagna 83
29121 Piacenza
tel. e fax 0523.498.594
www.cppp.it    

 

grazie

Conflitti, Rivista Italiana di ricerca e formazione psicopedagogica

E’ uscito il nuovo numero di

Conflitti, Rivista Italiana di ricerca e formazione psicopedagogica

La società barbarica senza memoria 

del quale trovate un assaggio qui di seguito. Buona lettura!!

 

CONFLITTI –  Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica  n°4 anno 2010

Concludiamo l’anno editoriale dedicato alle varie declinazioni dell’educazione al tempo dei barbari, con un dossier dedicato alla memoria. Parlare di memoria al tempo dei barbari è centrare l’attenzione sulla mancanza di connessioni tra “ieri” e “oggi”. La memoria  appartiene ad una società tipicamente edipica, dove vi era una “conservazione” a vari livelli. Si tramandavano di padre in figlio la tradizione, l’educazione, i valori. Oggi, in questa struttura sociale prevalentemente narcisistica, la memoria viene a mancare.

Ecco allora cosa ci dicono gli esperti…

Intervista a Frediano Sessi: Questo è il tempo della semplificazione e della superficialità

Dossier: I barbari e la memoria

Strumenti: Giocare sui Conflitti per imparare a stare insieme 

 

NON SEI ANCORA ABBONATO? COSA ASPETTI?

“Conflitti – Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica” è uno strumento rivolto al mondo dell’educazione, per affrontare le nuove tematiche educative e per dare strumenti utili a gestirle.

Sono previsti 4 numeri all’anno, a cadenza trimestrale. Il costo dell’abbonamento è di € 22,00 all’anno da versare sul c/c postale

Abbonamento estero : € 26,00

n.34135764 intestato a: Centro Psicopedagogico per la Pace, via Campagna 83 – 29121 Piacenza.

 

 Tieniti aggiornato!! Visita il nostro calendario corsi al link: http://www.cppp.it/elenco_corsi.html

 

 

Ufficio Stampa

Centro Psicopedagogico per la pace
e la gestione dei conflitti
Via Campagna 83
29121 Piacenza
tel. e fax 0523.498.594
www.cppp.it

 

ciao

seminario di psicodramma

A:
destinatari non divulgati

AFFRETTATEVI!!

 SONO ANCORA DISPONIBILI ALCUNI POSTI PER L’IMPORTANTE APPUNTAMENTO

CON IL TEATRO DI PSICODRAMMA

IL 15 E 16 MAGGIO 2010

 

– PIACENZA : SEMINARIO DI PSICODRAMMA Costruire la giusta distanza

Condotto da Anna Boeri

 

L’essere umano per vivere ha bisogno degli altri. Necessita di essere ascoltato, tenuto, compreso, di entrare in intimità e di confondersi con l’altro. Sente anche il bisogno opposto, che è quello di separarsi, di individuarsi dall’altro per affermare la propria soggettività.

La dialettica fra queste due posizioni e la costruzione della “giusta distanza” consente di riconoscere i propri e gli altrui bisogni e di sperimentare una reale autonomia individuativa e creativa.

Durante l’incontro faremo esperienza della confidenza, dell’accudimento sano cercando di trovare quel punto di equilibrio utile, commisurato che consente di tenere a bada la paura dell’altro. Cercheremo di dosare atteggiamenti “materni” e “paterni” in funzione dei bisogni evolutivi per ciascuno.

Saper riconoscere e legittimare i propri bisogni di vicinanza e di distanza dall’altro per trovare una posizione adeguata nelle relazioni. Il metodo proposto è lo psicodramma moreniano, ampiamente utilizzato nella formazione, nella promozione alla salute, nella psicoterapia, ambiti nei quali la dimensione del gruppo è importante e vitale.

 

Si lavora senza scarpe e con abiti comodi.
Numero partecipanti: minimo 8, massimo 12
Il seminario è rivolto agli adulti e aperto a tutti.

 

Orari di lavoro:
prima giornata 9.30 – 13.00/ 14.00 – 18.00
seconda giornata 9.00 – 13.30

Costo: € 150,00 IVA inclusa

Sede: Cpp – Via Campagna 83, 29121 Piacenza

 

Home page:  http://www.cppp.it/elenco_corsi.html

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni  info@cppp.it   tel. e fax 0523.498.594    

ciao    

 

centro psicopedagogico per la pace

Gli appuntamenti Cpp continuano

con tante nuove proposte formative.

In particolare vi proponiamo, a fine marzo,

un importante momento di crescita : il seminario dal tema
LA GESTIONE DEI CONFLITTI NELLA RELAZIONE INTERCULTURALE
che si terrà il 27-28 MARZO – PIACENZA,

conduce Paola Cosolo Marangon

L’incontro tra persone di culture diverse genera conflitti più o meno espliciti. Si tratta di situazioni dovute a paradigmi culturali differenti, a volte divergenti, che sono presenti in modo per lo più inconsapevole e possono essere fonte di malintesi o di fratture anche molto profonde. L’incontro tra culture diverse può assumere i caratteri del confronto-scontro o dello scambio a seconda sia dei contesti che degli atteggiamenti e dei comportamenti delle persone.
Possedere un quadro di riferimento metodologico e alcuni strumenti operativi di analisi e gestione dei conflitti è una competenza necessaria per chi lavora in realtà complesse dove è frequente l’incontro con persone appartenenti a culture diverse.

Il metodo sarà di tipo formativo esperienziale. Le restituzioni teoriche saranno legate ai contenuti emergenti dalle singole esercitazioni.
Le attività saranno sia personali che di gruppo.

Numero partecipanti: minimo 12, massimo 22

Orari di lavoro:
prima giornata 15.30 – 19.00
seconda giornata 9.00-13.00 / 14.00 -17.00

Costo: € 140,00 IVA inclusa, qualora dovuta

Sede: Piacenza, via Campagna 83


Per ulteriori informazioni: info@cppp.it

Tel e fax 0523-499302

 

Tieniti informato, visita il nostro sito! www.cppp.it

ciao