Cie, la denuncia dei Medici per i diritti umani “Condizioni di vita inumane, peggio del carcere”

Cie, la denuncia dei Medici per i diritti umani “Condizioni di vita inumane, peggio del carcere” – R

www.repubblica.it

Un anno di visite nei centri dove sono detenuti gli immigrati dei dottori dell’associazione rivelano abusi, situazioni degradanti. Docce senza acqua calda, mancanza di riscaldamento di CORRADO ZUNINO
 
 
 

Campagna “LasciateCIEntrare”




 
La Campagna “LasciateCIEntrare” nasce a seguito del divieto di informazione nei CIE (Centri di identificazione e di espulsione) e nei C.A.R.A. (Centri di accoglienza per richiedenti asilo) espresso nella circolare n.1305 del primo aprile 2011 firmata dall’allora Ministro dell’Interno Roberto Maroni…



…….

AZIONI URGENTI DI AMNESTY

Cara amica, caro amico,

alla http://www.amnesty.it/azioni-urgenti potrai leggere e scaricare il nuovo numero della newsletter Rete azioni urgenti.

Al suo interno troverai:

“Ricordati che devi rispondere. L’Italia e i diritti umani” 


———-

Le azioni chiuse nel mese di gennaio

———-

Grazie Amnesty!

———-

L’azione del mese:  Egitto, giustizia per la rivoluzione del 25 gennaio
———-

AZIONI URGENTI:

Russia, torna la legge discriminatoria

http://www.amnesty.it/russia-legge-discriminatoria-lgbt

Arabia Saudita: attivista online processato per apostasia

http://www.amnesty.it/Arabia_Saudita_attivista_online_apostasia

APPELLI:

Tunisia, è il momento della giustizia!

http://www.amnesty.it/tunisia_giustizia_accountability

Brasile:maggiore protezione per Laisa Santos Sampaio!

http://www.amnesty.it/brasile_laisa_santos_sampaio

Usa/Guantanamo: ancora nessuna giustizia per Adnan Latif e Hussain Almerfedi

http://www.amnesty.it/guantanamo_adnan_latif_hussain_almerfedi

Egitto: giustizia per la “rivoluzione del 25 gennaio”

http://www.amnesty.it/egitto_giustizia_rivoluzione_25_gennaio

  ——-

Buone notizie!

Buona lettura,

Tina 


Tina Marinari
Ufficio Campagne e Ricerca / Individui a rischio
Amnesty International – Sezione Italiana
Via G. B. De Rossi, 10 – 00161 Roma
E-mail: a.marinari@amnesty.it
mobile: +39 327 5313832
Skype: tina.marinari

LE PERSONE E LA DIGNITÀ – BLOG SUI DIRITTI UMANI

LE PERSONE E LA DIGNITÀ
E’ un blog sui diritti umani che nasce dalla collaborazione tra Amnesty International e il Corriere della Sera. Il nostro obiettivo comune è tenere lo sguardo fermo su quello che succede nel mondo, tra grandi crisi internazionali e fatti quotidiani nelle nostre città. Dalla libertà d’espressione al rischio di genocidi in luoghi dimenticati, dal traffico illegale d’armi alle violenze domestiche. Raccontando le storie di attivismo, coraggio e resistenza. Perché la candela accesa da Peter Benenson 50 anni fa resti un piccolo faro per chi naviga e combatte le ingiustizie.

 

http://lepersoneeladignita.corriere.it/

 

grazie

news d AMNESTY (DIRITTI UMANI)

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Shiva Nazar Ahari, attivista per i diritti umani, è stata condannata a 4 anni di carcere! http://bit.ly/dtsbGY #iranelection 5 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Video — Free Shiva Nazar Ahari! http://t.co/NKNXXPz via @youtube 8 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Guarda questo video — Liberate Shiva Nazar Ahari! http://t.co/Ojk5d2z via @youtube 8 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Cosa ne pensate del caso di Jordan Brown? Partecipate al sondaggio e fateci sapere la vostra opinione! http://j.mp/fLFebW #poll 10 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia A 13 anni rischia l’ergastolo senza libertà vigilata! PASSAPAROLA! http://j.mp/fLFebW via @AddToAny 11 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Azione urgente Usa: l’Illinois a un passo dalla fine delle esecuzioni! http://bit.ly/f2OJ5l 12 ore fa Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Haiti: arrestato Duvalier. Ora si indaghi sulle accuse di violazioni dei diritti umani http://bit.ly/gHkpqb 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 Boom Draw nicoteraf Boom Draw da amnestyitalia PeaceReporter – Guantanamo, presto ripartiranno i processi militari http://t.co/zq3asRn 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Azione Urgente – Aasia Bibi rischia l’esecuzione perché accusata di blasfemia http://bit.ly/9ytWIi 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Grazie per il RT!! @Viralmente @simonacidro @RaiScienze @eldoxe 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Azione Urgente – Aasia Bibi rischia di essere messa a morte con l’accusa di blasfemia http://bit.ly/9ytWIi #Pakistan 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Tunisia, rilasciati tutti i prigionieri politici! http://bit.ly/hHtuLI 20 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Torino: Paolo Fresu in concerto a sostegno di Amnesty! http://bit.ly/gwC5Qf 19 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Paraguay: è il momento di agire per le comunità yakye axa e sawhoyamaxa! http://bit.ly/gNjgZZ 19 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Ancora brutte notizie dall’Iran: Hossein Khezri e Zeynab Jalalian sono a rischio di esecuzione imminente –>> http://bit.ly/bN9LxN 18 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia A due anni dalla fine del conflitto di Gaza, continua la richiesta di giustizia http://bit.ly/hrsfTQ #gaza 18 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Su http://www.slumstories.org/ trovate dei video sulla vita negli slums in diverse parti del mondo (inglese, francese, spagnolo) 18 Gen Preferiti Retweet Rispondi »

 amnesty italia amnestyitalia amnesty italia Gli attivisti tunisini sono stati liberati! http://bit.ly/dZLHPz #tunisia #humanrights 18 Gen Preferiti Retweet Rispondi

 

 

ciao

appelli amnesty: firmiamoli tutti!

Amnesty Italia tramite Amnesty International – Italia Abbiamo già superato le 30.000 firme! Prossimo obiettivo: 60.000 firme.

bit.ly

Anche quest’anno Amnesty International celebra la Dichiarazione universale dei diritti umani con la maratona “Write for Rights-Una lettera per i diritti umani”: dal 2 al 19 dicembre, milioni di persone nel mondo firmeranno gli appelli per pretendere il rispetto dei diritti

AMNESTY: LE INIZIATIVE LOCALI

LA FINESTRA DELLE INIZIATIVE LOCALI / n° 36/2010

La Finestra di questa settimana presenta iniziative a Ferrara, Arcore (MB), Alba (CN), Faenza (RA), Campobasso, Biella, Milano, Roma, Brescia, Merate (LC), Piacenza, Cento (FE), Torino, Lacchiarella (MI), Taranto, Ivrea (TO)e Ancona.

—————————————–
Arcore (MB)
—————————————–
Il Gruppo 62 di Monza e il Gruppo 108 di Vimercate (MB)

parteciperanno alla seconda edizione di “Volontariamo”, la fiera della solidarietà e degli stili di vita che si svolgerà ad Arcore (MB).

In una Arcore che, per l’occasione, vedrà le vie del centro storico chiuse al traffico e disseminata di gazebo, più di ottanta enti non profit potranno presentare la propria attività al pubblico.

I gruppi Amnesty promuoveranno la propria attività sul territorio distribuendo materiale sulle campagne in corso, dialogando con gli interessati e raccogliendo firme per le petizioni.

Domenica 3 ottobre dalle ore 10.00 alle 18.00
Centro storico

Per informazioni: gr062@amnesty.it
gr108@amnesty.it

—————————————–
Alba (CN)
—————————————–
Il Gruppo Italia 270 di Alba (CN)

vi invita alla rassegna cinematografica “Altri Film Altri Paesi 2010”.
 
Programma – I film:
Mercoledì 6 ottobre alle ore 21.00
“La colère des dieux” di Idrissa Ouedraogo
(Burkina Faso 2003) – Durata: 95′
Versione moore – Sottotitoli in Italiano

Mercoledì 13 ottobre alle ore 21.00
“Les gens de la rizière” di Rithy Panh
(Cambogia 1994) – Durata: 125′
Versione originale – Sottotitoli in Italiano

Mercoledì 27 ottobre alle ore 21.00
“Il canto di Paloma” di Claudia Llosa
(Spagna/Peru 2008) – Durata: 103′
Doppiato in Italiano

Programma – I Cortometraggi:

Mercoledì 20 ottobre alle ore 21.00
“C’est Dimanche!” di Samir Guesmi
(Algeria 2007) – Durata: 31′
Versione originale Francese – Sottotitoli in Italiano

“Amal” di Ali Benkirane
(Marocco 2004) – Durata: 17′
Versione originale Arabo – Sottotitoli in Italiano

“Safi, la petite mère” di Raso Ganemtoré
(Burkina Faso 2004) – Durata: 17′
Versione originale moore/francese – Sottotitoli in Italiano
 
Da mercoledì 6 a mercoledì 27 ottobre
presso il Cinema Moretta

Per informazioni: gr270@amnesty.it

—————————————–
Faenza (RA)
—————————————–
Il Gruppo 193 di Imola

vi invita a due incontri organizzati in occasione della Giornata mondiale per l’abolizione della pena di morte.
 
Venerdì 8 ottobre alle ore 20.30
Palazzo Manfredi (Sala Bigari), Piazza del Popolo, 31
Uno strano frutto, un amaro raccolto.
La pena di morte negli Stati Uniti e Giappone
e strategie per l’abolizione.
 
Discussione con Yukari Saito (rappresentante della associazione abolizionista giapponese Forum 90 e del centro di documentazione Semi Sotto la Neve) e Claudio Giusti (fondatore della World Coalition Against the Death Penalty)
Organizzato da Claudia Caroli, Alessia Bruni, Cristiana Bruni e Claudio Giusti in collaborazione con Amnesty International gruppo Italia 193 Imola e con Legambiente Faenza.
 
Venerdì 8 ottobre alle ore 10.00 Faenza
Museo Internazionale delle Ceramiche
viale Baccarini, 19
Uno strano frutto, un amaro raccolto:
la pena di morte in Italia, Usa e Giappone
 
Relazioni di:
Christine Weise, Presidente della Sezione Italiana di Amnesty International
“La pena di morte nel mondo”
 
Alessandro Luparini, Centro Archivi del Novecento di Ravenna
“L’abolizione della pena di morte nel Regno d’Italia (1861-1890)”
 
Claudio Giusti, del Comitato Scientifico dell’Osservatorio sulla Legalità e i Diritti
“Stati Uniti d’America: dal linciaggio alla pena di morte”
 
Yukari Saito, rappresentante dell’associazione abolizionista giapponese Forum 90 e del centro di documentazione Semi Sotto la Neve
e Claudia Caroli, segreteria dell’organizzazione abolizionista PeACE
“Il cappio giapponese: un nodo di potere difficile da sciogliere”

Letture danze e commenti musicali:
Roberto Bartoli, Marco Boschi, Valentina Caggio, Andrea Pedna, Paola Sabbatani, Renato Ciccarelli, Sabrina Ciani, Fabrizio Morselli
Organizzato dal Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza (MIC) e da Claudia Caroli, Alessia Bruni, Cristiana Bruni e Claudio Giusti.

Per informazioni: gr193@amnesty.it

—————————————–
Milano
—————————————–
Il Gruppo 11 di Milano

parteciperà all’incontro “Navigando Insieme” organizzato per la presentazione del progetto “Sulla cresta dell’onda” in prossimità della Giornata Mondiale della salute mentale.

All’incontro interverrà il Responsabile della Circoscrizione Lombardia Massimo Giorno con un intervento su Amnesty e le violazioni dei diritti umani delle persone affette da disagio psichico.

Il gruppo 11 terrà un tavolino per raccogliere firme e distribuire materiale sull’argomento e contro la pena di morte.

Venerdì 8 ottobre alle ore 9.00
Museo Civico di Storia Naturale
c.so Venezia, n. 55
 
Per informazioni: gr011@amnesty.it

—————————————–
Campobasso
—————————————–
Il Gruppo 241 di Campobasso
 
Venerdì 8 ottobre alle ore 11.00:
Conferenza stampa di presentazione e apertura mostra
Con la partecipazione di:
Daniele Caucci – Ufficio Campaigning Sezione Italiana di Amnesty International

Sabato 9 ottobre
Ore 9.00: Laboratorio di Educazione ai Diritti Umani – scuole secondarie di primo grado
Ore 20:30: Cineforum

Domenica 10 ottobre alle ore 16.30:
Reading Voci dalla Camera Scura

La mostra sarà aperta al pubblico:
Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.30.

Sabato e Domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.30.

Negli orari di apertura della mostra sarà possibile firmare gli appelli di Amnesty International collegati alla Giornata Mondiale contro la Pena di Morte.

Da venerdì 8 a domenica 10 ottobre
RAI – Sede Regionale per il Molise
C.da Colle delle Api (Z.I.)

Per informazioni: gr241@amnesty.it
333 9687493

—————————————–
Biella
—————————————–
Il Gruppo 47 di Biella

sarà presente con un punto informativo e raccolta firme contro la pena di morte in Via Italia/Piazzetta della Trinità.

Sabato 9 ottobre dalle ore 10.00 alle 18.30
Via Italia/Piazzetta della Trinità
 
Per informazioni: gr047@amnesty.it

—————————————–
Milano
—————————————–
Il Gruppo 11 di Milano

l’Orchestra Under 13 de “La nuova Musica” e il Piccolo Coro di Santa Maria Ausiliatrice presentano “Children for Amnesty”.
L’iniziativa è organizzata in occasione della Giornata Mondiale contro la povertà, ed è rivolta in particolare alle famiglie, ai ragazzi e ai genitori che, accomunati dall’amore per la musica, desiderano dare il proprio contributo alla difesa dei Diritti Umani dei Minori.

La serata è organizzata dal Gruppo 11 che presenterà azioni, distribuirà materiale informativo, raccoglierà firme sulla campagna di Amnesty per i diritti economici, sociali e culturali dei bambini.

Sabato 9 ottobre alle ore 20.30
presso la Basilica di Santo Stefano
Maggiore in Piazza Santo Stefano
 
Per informazioni: gr011@amnesty.it

—————————————–
Roma
—————————————–
Il Gruppo 1 di Roma

in occasione della Giornata mondiale contro la Pena di morte, organizza l’incontro “Diciamo no alla pena di morte” presso il Centro del tango argentino “Astor Piazzolla”.

La serata prevederà la proiezione del film di Tim Robbins “Dead Man Walking”, cui seguirà un dibattito.

L’ingresso è libero. Per chi lo desidera, sarà possibile consumare un aperitivo solidale al costo di 5 euro.
 
Sabato 9 ottobre alle ore 19.00
via Macerata 9 (zona Pigneto)
 
Per informazioni: gr001@amnesty.it
www.amnestylazio.it

—————————————–
Brescia
—————————————–
Il Gruppo 28 di Brescia

sarà presente in Corso Zanardelli con un banchetto di raccolta firme organizzato nell’ambito delle iniziative per la Giornata Mondiale contro la Pena di Morte.
 
Sarà possibile ricevere informazioni e firmare per gli appelli su questo tema.

Sabato 9 Ottobre a partire dalle 14.00
Corso Zanardelli (di fronte alla Libreria Feltrinelli)

Per informazioni: gr028@amnesty.it

—————————————–
Milano
—————————————–
Il Gruppo 100 di Milano

in occasione della Giornata mondiale contro la Pena di morte, allestirà un punto informativo e raccolta firme presso il locale “La Salumeria della Musica”.
 
Sabato 9 ottobre
via Pasinetti, 4

Per informazioni: gr100@amnesty.it

—————————————–
Merate (LC)
—————————————–
Il Gruppo 126 di Merate (LC)

in occasione della Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, organizza due punti informativi e di raccolta firme.
 
Sabato 9 ottobre nel pomeriggio, in piazza Prinetti a Merate (LC)  e domenica 10 ottobre nel pomeriggio a Traghetto di Imbersago (LC).
 
Per informazioni: gr126@amnesty.it

—————————————–
Piacenza
—————————————–
Il Gruppo 6 di Piacenza

sarà presente con un tavolino di raccolta firme all’Ipercoop c/o il centro commerciale Gotico per raccogliere firme contro la pena di morte.
 
Sarà anche possibile visitare la mostra fotografica “La camera scura” presso la Biblioteca civica dal 18 al 31 ottobre.
 
Sabato 9 e domenica 10 ottobre
Ipercoop

Per informazioni: gr006@amnesty.it  

—————————————–
Cento (FE)
—————————————–
Il Gruppo 196 di Cento (FE)

organizza una serie di iniziative in occasione della Giornata mondiale contro la Pena di morte: punto informativo, raccolta firme, , incontri con le scuole, letture sulla pena di morte e allestimento mostra fotografica “La Camera Scura” presso la Sala polivalente fondazione “Don G. Zanandrea”.
 
Sabato 9 e domenica 10 ottobre
presso la Sala polivalente fondazione “Don G. Zanandrea”
via Ugo Bassi, 49

Per informazioni: gr196@amnesty.it

—————————————–
Torino
—————————————–
I Gruppi 9 e 238 di Torino e il Gruppo Giovani di Pinerolo

saranno presenti in piazza Castello con uno stand informativo in occasione della Giornata Mondiale contro la Pena di Morte.
 
Sarà possibile firmare appelli e ricevere dai volontari informazioni su questo tema, centrale nella mission di Amnesty, e su altre campagne in corso.
 
Seminario “La pena di morte da “Le Nuove” ad oggi”, inizio ore 9.00, e allestimento mostra fotografica “La Camera Scura” presso l’ex carcere Le Nuove di Torino.

Domenica 10 ottobre dalle ore 13.00 alle 20.00
Piazza Castello

Per informazioni: gr009@amnesty.it
gr238@amnesty.it
asmatini@hotmail.it

—————————————–
Lacchiarella (MI)
—————————————–
Il Gruppo 285 di Binasco (MI)

allestirà un punto informativo e di raccolta firme in occasione della Giornata mondiale contro la Pena di morte alla festa di Lacchiarella.

Domenica 10 ottobre
Centro città

Per informazioni: ai.lombardia@amnesty.it
gr285@amnesty.it

—————————————–
Milano
—————————————–
Il Gruppo 94 di Milano

in occasione della giornata internazionale contro la pena di morte propone “Fiori senza nome”, una performance artistica di Bianca Maria Neri con integrazione sonora di Caterina Calderoni.
 
Al termine un rappresentante di Amnesty International illustrerà i dati sulla pena di morte nel mondo e l’attività di Amnesty International contro la pena capitale.
 
Domenica 10 ottobre alle ore 18.30
spazio Loft 21, via Padova 21

Per informazioni: gr094@amnesty.it

—————————————–
Taranto
—————————————–
Il Gruppo 214 di Taranto

in occasione della VIII giornata mondiale contro la pena di morte, organizza i seguenti eventi

Domenica 10 ottobre alle ore 11.00:
Aperitivo d’inaugurazione della mostra “La camera scura” presso l’enoteca Falsopepe di Massafra (TA). Gli attivisti del gruppo di Amnesty Taranto saranno presenti con un banchetto per sensibilizzare i visitatori sul tema e chiedere una firma per salvare Troy Davis e Reggie Clemons, due detenuti nel braccio della morte statunitense!

La mostra, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Il Serraglio, resterà aperta da domenica 10 ottobre a martedì 2 novembre.

Sabato 9 e domenica 10 ottobre: Stand espositivo alla VI rassegna del volontariato, Piazza Maria Immacolata (Taranto) ore 9.00/13.30 e 16.00/22.00.
Presso lo stand troverete gli attivisti del gruppo che vi illustreranno la campagna contro la Pena di Morte e gli appelli che Amnesty Italia vi chiede di firmare.
 
Per informazioni: gr214@amnesty.it  

—————————————–
Milano
—————————————–
La Circoscrizione Lombardia

vi invita a un concerto – spettacolo teatrale dedicato ad Amnesty International.
 
L’evento, organizzato in occasione della Giornata mondiale contro la pena di morte, è inserito all’interno del 19° Festival di “Milano Musica – associazione per la musica contemporanea”, nella rassegna “Percorsi di musica d’oggi”. Si tratta di un melodramma per commediante, con insieme strumentale ed elettronico, dal titolo “Cassandre”, di Michael Jarrell; testi dall’adattamento radiofonico di Gerhard Wolf, dal racconto “Kassandra” di Christa Wolf. Con la partecipazione di “Scharoun Ensemble Berlin”; direttore Andrea Pestalozza; voce recitante Fanny Ardant.

Biglietto intero € 20, biglietto ridotto € 13.
 
Il ricavato dei biglietti venduti sarà interamente devoluto alla Circoscrizione Lombardia di Amnesty International.

Lunedì 11 ottobre alle ore 20.30
presso il teatro Giorgio Strehler
largo Antonio Greppi 1 (Fermata MM2 Lanza)

Per informazioni: ai.lombardia@amnesty.it

—————————————–
Ivrea (TO)
—————————————–
Il Gruppo 92 di Ivrea (TO)

vi invita a visitare la mostra fotografica “La Camera Scura” presso la bottega equosolidale “l’Albero della Speranza”.
 
La mostra resterà aperta da martedì 12 a sabato 16 ottobre
Via Arduino

Per informazioni: gr092@amnesty.it

—————————————–
Roma
—————————————–
Il Gruppo 56 di Roma

vi invita a partecipare a due appuntamenti organizzati in occasione della Giornata mondiale contro la Pena di morte.
 
Lunedì 11 ottobre dalle ore 18.00 alle 20.00
Bibli, via dei Fienaroli, 28
Punto informativo, raccolta firme e proiezione filmato Amnesty, in occasione della tavola rotonda con interventi di Carlo Santoro (Comunità di Sant’Egidio), Giuseppe Lodoli (Comitato Paul Rougeau) e Marco Cinque (scrittore e musicista).
 
Martedì 12 ottobre dalle ore 19.00
presso la Biblioteca Basaglia, via F.Borromeo, 67
Cineforum con proiezione del film “The life of David Gale” di A. Parker.
 
Per informazioni: gr056@amnesty.it

—————————————–
Ancona
—————————————–
Il Gruppo 34 di Ancona

vi invita alla’incontro “Quel che resta della Porta d’Oriente”, presentazione del libro “Bosnia express” di Luca Leone.
 
Interverranno:
Paolo Pignocchi, responsabile del coordinamento Europa di Amnesty International;
Luca Leone, autore del libro.
 
Seguirà un aperitivo a cura del circolo Equo&Bio.

Venerdì 15 ottobre alle ore 18.00
casa delle Culture
via Vallemiano, 46

Per informazioni: gr034@amnesty.it

—————————————–
Taranto
—————————————–
Il Gruppo 214 di Taranto

e il Centro Culturale Valle d’Atria vi invitano alla serata dedicata a “Sakineh e le sue sorelle” durante la quale è prevista la proiezione di “Persepolis”.
 
Sarà inoltre possibile firmare la petizione a favore di Sakineh Mohammadi Ashtiani.
 
Venerdì 15 ottobre alle ore 19.00
presso il Cinema Teatro Comunale di Crispiano/Circuito d’autore
 
Per informazioni: gr214@amnesty.it  

DIRITTI UMANI, PARI OPPORTUNITA’, EDUCAZIONE ALLA PACE

Nefer Shoa 05 marzo alle ore 18.00 Rispondi
Vi invio le ultime pubblicazioni e segnalazioni di Laura Tussi

Giustizia e Diritti Umani
http://www.facebook.com/topic.php?topic=14331&uid=61304223016

Diritti Umani e Pari Opportunità. Per non Dimenticare
http://www.facebook.com/topic.php?topic=14334&uid=61304223016

Educazione alla Pace
http://www.facebook.com/topic.php?topic=14336&uid=61304223016

Auguro a tutti voi un buon w-e
Nefer

20 ANNI DALLA CADUTA DEL MURO: I GOVERNI DEVONO AGIRE PER I DIRITTI UMANI

COMUNICATO STAMPA                              CS136-2009

A 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, i governi  devono agire con
grande urgenza per fermare le violazioni dei diritti umani nei confronti
di migranti, richiedenti asilo, persone in stato di detenzione e
appartenenti a minoranze, ha affermato Amnesty International.

‘La caduta del Muro simboleggio’ l’apertura delle frontiere, mentre
l’Europa che oggi risponde alle sfide delle migrazioni somiglia a una
fortezza.  Persone in fuga dalla guerra, dalla violenza o dalla
persecuzione in altre parti del pianeta vengono letteralmente ricacciate
in mare’ – ha dichiarato Nicola Duckworth, direttrice del Programma Europa
e Asia centrale di Amnesty International.

Nel maggio di quest’anno, la vita e l’incolumita’ di centinaia di migranti
e di richiedenti asilo a bordo di tre imbarcazioni nel Mediterraneo sono
state messe a rischio prima da una diatriba tra le autorita’ italiane e
maltesi sul loro obbligo di rispondere a una richiesta di soccorso
marittimo, poi dalla decisione del governo italiano di rinviarle in Libia,
senza valutare le loro necessita’ di protezione.

Secondo Amnesty International, i governi europei devono fare di piu’ anche
sul piano delle indagini sulle denunce di tortura, maltrattamenti e
detenzioni illegali nel contesto della guerra al terrore.

‘Nella nuova Europa post-caduta del Muro, i diritti umani sono ancora
sotto attacco dal momento che gli stati affermano che persino quelli piu’
fondamentali, come il diritto a essere liberi dalla tortura, devono essere
sacrificati in nome del contrasto alle minacce del terrorismo’ – ha
proseguito Duckworth.

All’indomani degli attacchi dell’11 settembre, l’Europa ha ospitato
prigioni segrete dirette dalla Cia, nelle quali i detenuti sono stati
vittime di sparizione forzata, hanno subito trattamenti equivalenti a
tortura e sono stati sottoposti a tecniche d’interrogatorio illegali.

Rivelazioni emerse ad agosto hanno dato nuovo impulso alle richieste ai
governi di Lituania e Polonia di indagare sulle denunce secondo cui, nel
loro territorio, detenuti ‘di alto profilo’ sarebbero stati trattenuti e
interrogati in segreto dalla Cia fino alla fine del 2005.

Ma, sottolinea Amnesty International, non tutte le attuali sfide ai
diritti umani rappresentano una novita’.

‘E’ una vergogna che i risultati di 20 anni di crescita economica e di
maggiore unita’ politica non siano stati equamente divisi. Il razzismo e
la discriminazione costituiscono fenomeni gravi e radicati nel cuore
dell’Europa moderna’– ha affermato Duckworth.

Una delle piu’ profonde dimostrazioni della sistematica discriminazione in
Europa e’ la situazione dei rom, che rimangono ampiamente lasciati fuori
dalla vita pubblica in tutti i paesi. Nell’Europa orientale, i rom sono
stati spesso i primi a essere esclusi dall’impiego in occasione della
privatizzazione delle imprese statali. Gli sgomberi forzati, a loro volta,
acuiscono e aggravano la loro condizione di poverta’.

In alcuni paesi, come Repubblica Ceca e Slovacchia, i bambini e le bambine
rom continuano a rappresentare la maggior parte della popolazione
scolastica delle classi riservate ad alunni con disabilita’ mentale cosi’
come a essere segregati in istituti per soli rom e in scuole che offrono
un livello piu’ basso d’istruzione. Le autorita’ non hanno preso
provvedimenti efficaci e coerenti per eliminare la segregazione razziale
nel campo dell’educazione.

A 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, Amnesty International adotta
ancora come prigionieri di coscienza giornalisti e attivisti per i diritti
umani arrestati per aver cercato di esercitare i diritti fondamentali alla
liberta’ di espressione, di associazione e di religione in Azerbaigian,
Bielorussia, Moldova, Russia, Turkmenistan e Uzbekistan.

‘Oggi a Berlino sono rimasti pochi resti di quel muro che 20 anni fa era
un simbolo di divisione e di repressione. Tuttavia, rimangono in piedi
muri che rendono alcune persone piu’ uguali di altre sul piano del
godimento dei diritti umani. Nonostante le minacce, le intimidazioni e gli
arresti, i difensori dei diritti umani in ogni angolo d’Europa, stimolati
dall’energia sprigionata dal crollo del Muro, continuano a lottare per un
continente dove tutti i diritti umani siano rispettati, per tutti’ – ha
concluso Duckworth.

FINE DEL COMUNICATO                                        Roma, 6
novembre 2009