cogito ergo sum

bann_cogito

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 3000 pezzi di 1000 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzohttp://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 179

_________________________________________________________

 

Redazione FRF: Lezioni di Democrazia

Gherardo Colombo “Che tempo che fa 24 09 2011”

Guido Rossi: Se la finanza troppo avida calpesta i diritti umani

È il predominio culturale dell’economia finanziaria che ha sottratto i fondamentali diritti del cittadino e la stessa protezione dei lavoratori e delle classi più deboli a vantaggio degli interessi del consumatore e degli speculatori.

Enrico Franceschini: Andiamo verso un’altra Grande depressione

Ecco la ricetta di Soros per salvare l’Europa

Tito Boeri: E’ il momento di segnali forti

Sono bastate alcune sedute di borsa positive per togliere alla politica italiana ogni percezione dell´emergenza.

Gustavo Zagrebelsky: Se il cane da guardia non morde

Al potere non piace la stampa che morde

Lucia Annunziata: Obama archivia il buon senso

Furbo revisionismo di fine mandato?

Carlo Petrini: Non truccate il vino con il “super-mosto”

Perché le Regioni, sotto la pressione di associazioni di categoria e altre lobby, hanno sentito il bisogno di ricorrere al mosto concentrato?

Benedetto Vecchi: Globalizzazione prêt à porter

Occorre tornare a quella critica dell’economia politica che assuma il capitale come rapporto sociale nella sua totalità

Slavoj Zižek: Le radici dell’odio e della convivenza

Riflessioni su razzismo e multiculturalismo

Vincenzo Comito: Il punto sulla crisi e sui suoi possibili sbocchi

Se fosse la tanto vituperata “finanza” a garantire la sopravvivenza alla way of life occidentale?

Antonio Carioti: Se la terra fosse rimasta il pianeta dei dinosauri

Perché la comparsa dell’uomo non era scontata

Luigi Zoja: Tradimenti, complotti, ossessioni il trionfo del pensiero magico

Le crisi economiche incoraggiano il dilagare di una paranoia collettiva

Leonardo Becchetti: La finanza è ormai un problema di autocontrollo

I veri crimini dell’umanità si giocano oggi sui mercati finanziari

Agi Berta: Natascia

Storie di vita

Goffredo Fofi: Aldo Capitini, quale nonviolenza?

La nonviolenza è il punto della tensione più profonda del sovvertimento di una società inadeguata

Michel Foucault: Foucault: isteria e ipocondria

Così la storia della medicina trasformò due patologie in «malattie sorelle» della follia

Remo Bodei: Europa. Il pericolo ci salverà

Occorre risvegliare gli anticorpi che nella società ancora esistono

Stefano Rodotà: Perché va strappato il bavaglio alla libertà

Si dice che i colpi di coda dell´animale ferito siano i più pericolosi. È quello che sta accadendo.

Ignazio Licata: Neutrini e Relatività Ristretta : contraddizione o integrazione?

Riflessioni sui neutrini “più veloci della luce”

___________________________________________________________________
FONDAZIONE ROBERTO FRANCESCHI onlus

Via Emilio De Marchi, 8 – 20125 Milano – tel             +39 0236695661       fax +39 0236695665
grazie

nl fondazione franceschi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Premiare gli onesti

 
 
 
Arma in più contro l’evasione
 
 

La neo-Costituzione preventiva

 
 
 
Immaginate una legge congegnata nel modo seguente: «Abbiamo una Costituzione. Ma vogliamo modificarla».
 
 

Il mercato impeccabile

 
 
 
La diseguaglianza tra redditi di capitale e redditi di lavoro è divenuta mostruosa.
 
 

Avanti tutta. Per l’Europa verde

 
 
 
Guardare indietro negli anni può servire a capire come siamo arrivati dove siamo e ricostruire dalle attuali macerie Ue.
 
 

I giovani e la razionalità del sacro

 
 
 
La Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid
 
 

La città malata

 
 
 
È da stupidi non avere immaginato che questioni come la crescente disoccupazione e i tagli nei servizi sociali non avrebbero avuto conseguenze
 
 

Va prosciugato l’oceano dei derivati finanziari

 
 
 
Non ci si può sottrarre alla domanda: Chi merita maggiore protezione? Gli Stati, la vita e il lavoro dei cittadini oppure i mercati e gli speculatori?
 
 

I dolori del Regno Disunito

 
 
 
Oltre alle vetrine piene e alle metropolitane in orario sappiamo che c’è bisogno altro che rende la vita bellissima e degna d’essere vissuta

nl fondazione franceschi

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2800 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 171

_________________________________________________________

 

Eugenio Scalfari: La polmonite americana e gli zombie italiani

Se l’America ha il raffreddore – si diceva un tempo – in Europa abbiamo la polmonite. Ma se la polmonite ce l’ha l’America, che cosa può accadere qui?

Tito Boeri: Specchietti per allodole

L’improvvisazione regna sovrana in questo governo

Guido Viale: L’Italia al bowling d’Europa

Per invertire rotta l’Ue dovrebbe “sterilizzare” buona parte dei debiti degli Stati membri.

Giuseppe De Rita: I tre mondi paralleli (da federare) dei cattolici che guardano alla politica

Il mondo cattolico italiano è da tempo in fibrillazione interna e in crescente esposizione mediatica.

Luciano Gallino: Solo ricette suicide per la crescita

Rilanciare la crescita è una strada necessaria ma ardua da trovare e da percorrere.

Chiara Saraceno: Il diritto negato

Una ragione in più per non intervenire se non a protezione e sostegno della libertà e dignità dei soggetti coinvolti in quell´area incerta che sta tra la vita e la morte

Goffredo Fofi: Sull’assistenzialismo culturale

La storia dell’assistenzialismo nel campo delle arti è stata insieme una commedia e una tragedia

Francis Fukuyama: Perché alla fine la democrazia vince

Nel lungo raggio, esiste il progresso storico?

Lia Fubini: Il lavoro e la Costituzione

Rimettere il lavoro e i lavoratori al centro è dunque la priorità se si vuole ridare dignità e sviluppo al Paese.

Pietro Citati: Gengis-Khan che era il Male e anche Dio

Piegò l’Asia, sfidò l’Islam, sognò l’immortalità

Viviana Vignandel: Un week end sul tetto

Tecniche e pratica di bioedilizia a Fortunato (PV)

Michela Marzano: Integrazione come valore

Dare via libera a una proposta di legge che vieta nei luoghi pubblici burqa e niqab?

Agi Berta: Il fascismo in diretta Ungheria 2011

Osservare in diretta la manipolazione delle coscienze e l’instaurarsi di un regime è un’esperienza interessante benché inquietante.

Leonardo Becchetti: Le ipocrisie della finanza. Colpiti i piccoli risparmiatori

Fra il trading speculativo e i piccoli risparmiatori, più facile colpire quest’ultimi

Enrico Cantoni: Test d’ingresso a medicina, spreco di capitale umano

A Trieste e Udine e a Roma verrà sperimentato a settembre un nuovo meccanismo per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e chirurgia.

Tito Boeri: Un deficit di credibilità

La nostra è una crisi di credibilità, che possiamo risolvere solo con politiche e, a questo punto, anche persone credibili.

nl di cogito ergo sum (fondazione franceschi)

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2800 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 165

_________________________________________________________

 

Ilvo Diamanti: Il movimento che rende visibile il cambiamento del Paese

Due mesi di consultazioni – elezioni amministrative e referendum – hanno rivelato un cambiamento profondo nel clima d’opinione

Eugenio Scalfari: Una zattera in tempesta senza timoniere

Le esperienze antiche e recenti dovrebbero averci insegnato che il popolo sovrano esiste soltanto se la sovranità viene esercitata ogni giorno, da tutti e da ciascuno, operando al meglio nel proprio privato e partecipando alla costruzione del bene pubblico.

Luciano Gallino: La crisi greca e le colpe della UE

Non avendo riformato il sistema finanziario, ed avendolo anzi aiutato a diventare più potente di prima, i governi Ue si trovano ora esposti alle sue pretese.

Giovanna Ricoveri: Beni comuni

Se la nostra Costituzione ha un limite da questo punto di vista, non è tanto il mancato riconoscimento della proprietà comune, ma il mancato riconoscimento della Natura come soggetto di diritti

Paola Capriolo: I piccoli «errori» e l’assenza del caso

Quei gesti quotidiani che Sigmund scrutava in famiglia

Amartya Sen: Quando le regole rendono più liberi

Un´economia di mercato ideale deve avere come obiettivi la lotta alla povertà, mantenere alta l´occupazione e continuare a garantire un welfare sociale

Alessandro Piperno: Vargas Llosa, la storia è solo menzogna

Ne «Il sogno del celta» lo scrittore peruviano ripropone le contraddizioni dell’esistere

Dario Antiseri: I campioni della laicità. Cittadini della società aperta

La società aperta è aperta al maggior numero possibile di idee e ideali diversi e magari contrastanti, ed è chiusa solo ai violenti e agli intolleranti.

Marzio Galeotti: Sviluppo verde? L’Italia non ci crede

La scarsa sensibilità verso il tema della sostenibilità fa trascurare anche i potenziali vantaggi rispetto al ciclo economico.

Roberta De Monticelli: Don Milani il Vangelo secondo Socrate

Anti-idolatrico e anti-ideologico, il priore di Barbiana vedeva se stesso come il maestro che deve risvegliare la libertà e lo spirito critico dei futuri cittadini

Tullio De Mauro: Il Paese cresce se studiano tutti

Tagliare nell’istruzione compromette il futuro

Norberto Bobbio: Il rifiuto totale della violenza fa prosperare la razza dei violenti

Una lettera del 1993: “Sono un uomo pacifico, non un pacifista assoluto Se per strada vedo un uomo che maltratta un bambino, devo stare a guardare?”

Luigi Guiso, Massimo Morelli: Riformiamo il referendum

Sembra quasi paradossale che alcune forze politiche invitino gli elettori a non votare sui quesiti referendari. Ma è un effetto del modo in cui la legge sul referendum è disegnata

Serge Latouche: La rivoluzione senza consumi

La crescita economica è stata realizzata: ma per fare cosa, per chi, a quali costi, e per arrivare dove?

Valentina Arcovio: Oltre il buco nero

Tre cervelli in fuga realizzano la prima simulazione completa dello scontro tra stelle di neutroni

Gabriele Beccaria: Il giorno che scoprimmo le gambe

I due più celebri cacciatori di fossili si incontrano a New York: “Ecco come siamo diventati umani”

Maurilio Orecchi: La psiche sotto l’occhio di Darwin

Alcuni elementi offerti dall’evoluzionismo stanno cambiando anche il quadro teorico attraverso il quale l’uomo interpreta se stesso.

Massimo Livi Bacci: La crescita? Dipende cosa cresce

l’aumento di popolazione non è un problema globale ed è in frenata. Il vero problema è l’impatto ecologico, vanno frenati i consumi

Federico Rampini: Le 13 idee che possono salvare il capitalismo

Non è un libro dei sogni, è il risultato di una vasta consultazione avvenuta in America tra imprenditori, innovatori, giuristi, studiosi di ogni disciplina, dalla finanza alla proprietà intellettuale.

Barbara Spinelli: Il potere della verità

I governi annaspano tra crisi e indignazione, accecati dalla miopia e calpestando la dignità istituzionale dell’Europa.

Nadia Urbinati: Finisce la stagione della docilità

Di irrazionalità ed emotività in questi cittadini che si sono recati a votare nonostante gli sgambetti dei poteri centrali se ne vede poca.

Goffredo Fofi: Questo tempo ha perso la speranza

La dittatura del quotidiano implica la dimenticanza del passato e il rifiuto di interrogarsi sul futuro

Leonardo Becchetti: Perché l’economia è “etica”

La visione tecnicistica dell’economia è assolutamente fuorviante. Non esistono contesti economici nei quali le condizioni del modello di concorrenza perfetta sono tutte contemporaneamente valide.

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 162

 

Eugenio Scalfari: Soffia il vento del popolo sovrano

I referendum del 12 e 13 giugno possono infliggere un secondo colpo ancor più micidiale al centrodestra provocandone la definitiva implosione.

Stefano Rodotà: Il diritto restituito

Il 12 e il 13 giugno si voterà il referendum sul nucleare

Chiara Saraceno: La vita supera la tv

Il voto e i media

Bill Emmott: Il mondo globale

Usa-Cina, la fatica del potere

Nadia Urbinati: La TV del potere sconfitta dal voto

Tra i tanti significati che queste elezioni amministrative dall´esito felice suggeriscono a lettori attenti è la sconfitta del centralismo monopolistico del sistema di informazione e propaganda.

Barbara Spinelli: L’ottimismo dell’intelligenza

Ma il vento più impetuoso viene da altrove, viene da dentro gli animi, è una forza che ha travolto tutti i copioni consueti.

Giuseppe Travaglini: Un’altra energia è possibile

L’Italia voterà sul nucleare. Per prepararci, andiamo a lezione in Germania. Il piano enegetico nazionale tedesco farà una scelta chiara: abbandonare l’atomo a favore delle rinnovabili

Susan George: Socializzare le banche

Costruire alleanze globali per riportare la finanza alla sua funzione originaria, ossia strumento dell’economia

Antonio Gnoli: Zizek: da Lacan al cinema riscopriamo il sogno

Il sistema capitalista globale, tra crisi ecologiche, squilibri interni e aumento di divisioni ed esclusioni, è al suo punto zero: eppure non ha senso parlare di “decadenza”

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: La bomba dei derivati può ancora esplodere

Le grandi lobby bancarie internazionali sono tornate alla carica per far sbloccare i derivati finanziari degli enti locali.

Michela Marzano: Il valore della laicità

Il vero compito di uno Stato laico è quello di organizzare la coesistenza delle diverse libertà

Emanuele Severino: Nella casa di Brescia, cercando la natura

In primavera, le farfalle e le api a danzare sui fiori bianchi della siepe

Massimo L. Salvadori: Quel che resta del progresso

Dal terremoto di Lisbona a Fukushima, le difficoltà di un´idea

Giorgio Bagnobianchi: Del volersi bene

Significato di un verbo molto usato

Ignazio Licata: La Gerusalemme Digitale Politica, Economia e Desideri di un Essere Collettivo

Accade così che una risorsa potenziale ( appunto “virtuale”) come la rete si rivela troppo spesso un nuovo mondo già ampiamente colonizzato da vecchi schemi mentali.

Giorgio Ragazzi: La follia del fotovoltaico

Con gli incentivi al fotovoltaico si è caricato sulle spalle degli italiani un debito di quasi 90 miliardi, il 5 per cento di tutto il debito pubblico

Claudio Magris: Contro la sofferenza

L’utilità sociale della felicità

Eugenio Scalfari: La storia di un viaggiatore nella caverna di psiche

Il lascito della modernità è rimasto incompiuto perché ha aperto una strada che porta a una terra incognita

Pier Giorgio Montarolo: Una super-colla per i ricordi

Dalle emozioni fino ai movimenti, ecco come si modifica il cervello

Massimo Recalcati: Come insegnare ai ragazzi il desiderio di nuovi mondi

Lo psicoanalista riflette sulla crisi del discorso educativo e sulla ridefinizione del docente: una figura che deve animare la curiosità

Tito Boeri: Cari prof, studenti, genitori essere valutati non è “umiliazione”

L’economista Tito Boeri ha scritto una analisi dei test Invalsi su Repubblica. E ha ricevuto molte reazioni, spesso dure, dal mondo della scuola.

Paolo Cacciari: Beni comuni, una definizione [quasi] impossibile

La riscoperta dei commons come base di ogni ricchezza sociale, da curare e condividere solidalmente, sono una rivoluzione culturale opposta a quella neoliberista e conservatrice che ha egemonizzato la società negli ultimi trent’anni.

Barbara Spinelli: Perché non si può restare prigionieri della memoria

Il testamento non è un trasmettere “cose” ma un´alleanza con chi se ne va, firmatario di un patto tutto da provare

Umberto Galimberti: Il conformismo, oggi, non è una scelta. è una ineluttabile necessità

Scrive Nietzsche: “Tutti vogliono le stesse cose, tutti sono uguali: chi sente diversamente va da sé al manicomio”

Vandana Shiva: Agricoltura industriale e crisi idrica

L’agricoltura industriale ha spinto la produzione alimentare a usare metodi che hanno determinato una riduzione della ritenzione idrica del suolo e un aumento della domanda d’acqua.

Elena Dusi: La pennichella dei neuroni che ci fa dormire a occhi aperti

Le pause sono di 50-100 millisecondi. Il test dimostra che i due stati non sono impermeabili

 

grazie

cigito ergo sum (fondazione franceschi)


bann_cogito

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2800 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 161

_________________________________________________________

 

Eugenio Scalfari: E se domani l’Italia fosse stanca di te…

L’ex Caimano deve solo scomparire. Il voto di oggi e di domani può dare un contributo decisivo a questa che ormai non è più soltanto una priorità ma una necessità di decenza nazionale.

Paul Krugman: Italia al sicuro. Draghi? Dovrà seguire cattive politiche”

Ci sarà una ristrutturazione del debito della Grecia, e anche di Irlanda e Portogallo

Roberta De Monticelli: Lettera di un’anima bella a una militante di C L

E’ proprio la “concezione dell’uomo e della società” cui richiamano i tuoi volantini, a stringermi il cuore.

Goffredo Fofi: Vince la dittatura del consumo. Scrittori travolti dal successo

Cultura, il nuovo oppio delle masse

Umberto Galimberti: Cosa “inculca” la scuola pubblica?

Scrive Kant: “Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti del tuo intelletto senza la guida di altri”

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Parmalat e Goldman Sachs: un rapporto particolare

Certo che la Goldman Sachs deve avere ancora molti santi protettori in paradiso, anche nei cerchi dove si parla italiano.

Andrea Boitani, Antonio Massarutto: Referendum sull’acqua: le domande giuste

Domande e risposte sui referendum numero 1 e 2.

Barbara Spinelli: Propaganda tossica

Tre marce su Roma sono partite da Milano (Mussolini, Craxi, Berlusconi) e hanno portato o alla guerra o alla stasi.

Silvia Ronchey: Vi presento Pletone (e non è un refuso…)

Il pensatore bizantino che innestò la dottrina platonica nel Quattrocento

Leonetta Bentivoglio: Manna e miele ferro e fuoco

Natura e sentimento l´epica popolare delle donne selvatiche

Ilvo Diamanti: L’ascensore sociale va solo in discesa

L’Italia si sente sempre più povera

Luciano Canfora: L’autunno della democrazia senza ideali

I nuovi mali: emarginazione dei poveri, discredito dei partiti, strapotere dei tecnocrati

Slavoj Zižek: Quando Orfeo lascia Euridice

Un brano del testo del filosofo sul celebre mito

Ezio Mauro, Gustavo Zagrebelsky: La felicità è democratica

Realizzare i nostri sogni nella disciplina delle libertà.

Valentino Piana: Verso i piani di adattamento climatico: lezioni da Fukushima

Prepararsi ed adattare le leggi e le pratiche costruttive al cambiamento climatico è quanto mai fondamentale.

Giovanna Ricoveri: Il disastro ambientale del Cavaliere

Meno nota e non sempre sotto i riflettori, la (non) politica ambientale dei vari governi Berlusconi ha provocato effetti disastrosi da molti punti di vista: la salute, la fertilità dei suoli, la sicurezza alimentare, il riscaldamento climatico, le frane e le alluvioni.

Eva Cantarella: L’epos greco fonda l’Occidente

Uno spirito laico differenzia la polis dal misticismo degli asiatici

Monica Pasquino: Uno spettro si aggira fra le giovani donne.

Lo spettro del femminismo (che vince solo se rimane tale).

Benedetta Tobagi: Il memoriale di Moro

In un libro lo storico Miguel Gotor ricostruisce con rigore e senza dietrologie una vicenda che ha visto all´opera i poteri più opachi della nostra storia

Jean-Louis Arcand, Enrico Berkes, Ugo Panizza: Se la finanza supera il limite

I mercati finanziari sono importanti per lo sviluppo economico. Ma un settore finanziario troppo grande ha conseguenze negative sulla crescita.

Chiara Martuscelli: Dove sono finiti i nostri soldi?

E’ singolare che risorse di un certo rilievo da destinare a politiche familiari e sociali stazionino quasi dimenticate in un capitolo del bilancio dello Stato.

Luigi Zingales: Se l’hedge fund finisce alla sbarra

Quando la finanza è fuori controllo

Lucio Caracciolo: L’arrocco di Gerusalemme

Opposte visioni strategiche sull’evoluzione di democrazie in medioriente

Claudio Magris: La dea della giustizia e quella della caccia

Quando il bene non coincide con il giusto

Stefano Zamagni: Economia civile e nuovo welfare

L’idea centrale è che non solo l’ente pubblico, ma tutta la società deve farsi carico del welfare.

Chiara Saraceno: Sulle spalle della famiglia

Ricadono sulle famiglie italiane tutti i problemi di cui, nella maggior parte dei paesi, si fa carico lo stato sociale: dalla povertà alla dipendenza in età anziana, dalla disoccupazione giovanile alla cura dei bambini piccoli quando la madre lavora.

Bia Sarasini: Voglio lavorare, ma a modo mio

Il lavoro è questione centrale per le donne oggi

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 160

dalla Fondazione Roberto Franceschi

_________________________________________________________

 

Eugenio Scalfari: L’estremista Golia e il David moderato

Futuro, pane, lavoro, diritti, civismo. Questo dovrebbe essere il patto generazionale che coinvolga le forze sindacali, l’imprenditoria, gli artigiani, le partite Iva, gli agricoltori, gli studenti, i docenti, l’impiego pubblico e privato.

Luigi Spaventa: Produttività e debito le due sfide perse

L´agenzia di rating Standard & Poor, pur non abbassando il voto assegnato all´Italia, ha espresso una valutazione negativa sulle prospettive economiche del nostro paese.

Tito Boeri: II costo della rivolta contro i test Invalsi

Solo a settembre sapremo quali sono le conseguenze della “rivolta” contro i test Invalsi nelle scuole superiori, quanti esami sono stati consegnati in bianco, quanti studenti hanno disertato le prove.

Guido Rossi: Il potere (indisturbato) delle banche

Saranno comunque una volta ancora i centri del potere finanziario anche internazionali a decidere sul salvataggio, sulla povertà e sulla miseria dei cittadini di quegli Stati in decozione.

Paul Krugman: Atene non è Buenos Aires

Uscire dall’euro potrebbe produrre per la Grecia sul lungo periodo danni molto più seri di quelli che la svalutazione ha prodotto per l’Argentina.

Lucia Annunziata: Senza slanci emotivi

Il tanto atteso intervento del Presidente degli Stati Uniti sul Medioriente, arrivato nel pieno di grandi eventi, forse non passerà alla storia.

Nadia Urbinati: Saper perdere nelle democrazie

La grandezza della democrazia moderna sta proprio nella capacità di mandare a casa con un voto chi non vorrebbe mai lasciare

Chiara Saraceno: Un paese alla rovescia

L´atteggiamento della Chiesa contro l’omosessualità trova terreno fertile nella grettezza morale e nella incultura di questa classe politica

Benedetto Vecchi: Uomo Economico

Nel corso degli ultimi trent’anni l’egemonia neoliberista ha puntato a costruire un «uomo nuovo», cioè quell’«uomo economico » che definisce il suo stare in società secondo la fredda contabilità dei costi e dei ricavi.

Agi Berta: L’altro….

Storie di vita vissuta. Napoli 2001

Barbara Spinelli: Dostoevskij nella suite

Interrogativi sulla vicenda Strass-Kahn

Luigi Zingales: Strauss-Kahn e il primato dei più deboli

In America a scuola si insegna a chiedere conto anche ai propri superiori delle loro azioni

Lucia Annunziata: In discussione una certa idea del potere

Dalla vicenda Strauss-Kahn qualche buona notizia per le donne

Carlo Modonesi: Sui sistemi energetici, impariamo dalla natura

Il messaggio che arriva dalla natura è chiaro: per avere benessere, bisogna avere buon senso.

Slavoj Zižek: Come cominciare dall’inizio

L’idea di comunismo

Martha Nussbaum: Il fascino di vedere il mondo con gli occhi degli altri

La mancanza di una coscienza critica danneggia anche l’attività economica

Riccardo Petrella: Beni comuni, tra governo e governance, gratuità e monetizzazione

Abbandonare la monetizzazione dei beni comuni pubblici e reinventare sistemi basati sul principio di gratuità

Leonardo Becchetti: La finanza “radioattiva”: come fermarla ?

Un’alleanza tra industria, politica e società civile

Gianni Parrini: Così ci attraversano i neutrini

L’esperimento «Borexino»

Ignazio Licata: Energia. Il mito della fonte unica

La crisi energetica permanente, con nuove guerre al seguito, il terremoto giapponese ed il danno alle centrali nucleari, hanno riportato l’attenzione sul problema del futuro energetico.

Antonio Gnoli: La potenza di Eros tra istinti e ragione

Nel suo nuovo libro “Scuote l´anima mia Eros” lo scrittore e giornalista Eugenio Scalfari riflette su desiderio e condizione umana

Carlo Galli: Perché bisogna continuare a difendere la libertà della ricerca

Il grottesco paradosso dei “manuali di Stato”

Tzvetan Todorov: La legge del desiderio

Perché così fan tutti. Il piacere secondo Mozart

Corrado Stajano: Rossa, l’operaio che denunciò le Br

Giovanni Bianconi ricostruisce la vita del comunista genovese e quella del suo killer

Letizia Paolozzi: La cura: una scelta, non solo un destino

Il lavoro di riproduzione della vita, che è giudicato marginale, residuale entra sempre di più nell’orizzonte della scelta.

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 157

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2500 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 157

_________________________________________________________

 

Lucia Annunziata: Le rivolte arabe erano anche contro di lui

L’uccisione di Osama Bin Laden e le rivolte delle strade arabe riscrivono il futuro del Medio Oriente

Leonardo Becchetti: Il no al nucleare. Ripensiamo i consumi e l’economia

C’è stato bisogno di una catastrofe per capire che del nucleare potevamo benissimo fare a meno.

Eugenio Scalfari: Sparare sui profughi e trattare con il Rais

L’ingiustizia è il solo e vero peccato del mon­do e tutti ne siamo in qualche modo coinvolti sia come vitti­me sia come peccatori.

Nadia Urbinati: L’Europa smarrita e l’immigrazione

Hannah Arendt: il paradosso per gli umani protetti dai diritti umani è che per essere rispettati nei diritti devono diventare oggetto di repressione.

Franco Cardini: Europa 2011. Che fare?

Le elezioni finlandesi potrebbero essere la pietra tombale sull’Unione Europea.

Mario Lettieri, Paolo Raimondi: Brics, il futuro è ora. Basta Usa, il mondo è multipolare

Il summit del Brics ad Hainan

Agi Berta: Viaggio in Canada 1°parte

Storie di vita vissuta – Canada 1984

Carlo Rubbia: Si è acceso Icarus: dovrà svelare i segreti dell’Universo

L’obiettivo è capire i misteriosi «neutrini»

Giuseppe Bedeschi: Il capitalismo contro il villaggio

Così le libertà della società borghese offuscarono l’utopia della comunità

Giuseppe Travaglini: Governo del fare in fuga dal nucleare

Temendo il referendum, il nucleare, primo programma del governo Berlusconi, è stato accantonato. S’illudono di riprendere più tardi il progetto, ma è un’idea senza senso.

Nicola Tranfaglia: Sui costumi degli italiani. Attualità di un libro

Il carattere degli italiani da Leopardi a Cordero

Gianfranco Ravasi: Atei di statura, televisivi e liquidi

Senza Dio di Giulio Giorello

Idan Segev: E’ il cervello a decidere prima che lo sappiamo

In laboratorio possiamo predire che scelta farà un individuo Quanto sta diventando illusoria la nostra concezione di libertà?

Marzio Galeotti: Che ci azzecca la benzina con la cultura?

Per compensare la rinuncia ai tagli alla cultura, il governo ha deciso di inasprire la tassazione sui carburanti..

Annalisa D’Orazio: Rinnovabili senza sussidi ad ogni costo

La riforma dei meccanismi di sostegno alle energie rinnovabili regge sul presupposto di rendere il sistema di incentivi più efficiente e meno costoso per famiglie e imprese. Ma così non sembra.

Barbara Spinelli: Il populismo che si nutre di ignoranza

Il vero nemico dei nuovi populismi è la democrazia parlamentare, con il suo Stato sociale e la sua stampa indipendente.

Lucia Annunziata: Missili in cambio di parole

La maggiore difficoltà che il premier italiano ha incontrato è stata quella di spiegare il nostro lato del patto, cioè far capire come si può contemporaneamente bombardare ma negare di farlo.

Stefano Rodotà: Sull’imbroglio decida la consulta

Un governo e una maggioranza senza dignità accantonano uno dopo l’altro gli strumenti della democrazia

Michela Marzano: Chi mette le bandiere sul testamento biologico

Uno dei tanti problemi italiani risiede nell´incapacità di affrontare alcune questioni etiche fondamentali con pacatezza e rigore.

Henry Miller: Big Sur e le arance di Hieronymus Bosch (1957)

Lettura sul Lavoro XIC a cura di Stefano Esengrini

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 154

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 154

_________________________________________________________

Eugenio Scalfari: Geronzi sperava, Tremonti sapeva

Lo Stato ha un solo e vero modo di stare sul mercato: produrre servizi pubblici e infrastrutture efficienti e far rispettare le regole di concorrenza .

Francesco Giavazzi: I veri nemici dell’euro

Ciò che mette a rischio l’euro non sono i debiti, per i quali si troverà una soluzione, ma la mancanza di crescita.

Carlo Bastasin: Lezioni europee per l’Italia

I prossimi anni saranno estremamente severi per chiunque governerà la politica economica.

Salvatore Bragantini: La lobby degli incoscienti

Il mondo sviluppato non reggerebbe a una seconda ondata di crisi finanziarie, ma per la lobby finanziaria la regolazione è un inutile intralcio.

Riccardo Realfonzo: Per una nuova politica economica in Europa

L’Europa a un bivio

Agnes Heller: Così l’Ungheria criminalizza gli intellettuali e il dissenso

La celebre studiosa racconta la campagna di diffamazione che il governo di Budapest ha organizzato contro di lei e altri suoi colleghi.

Agi Berta: Attivista disgregante

Storie di vita vissuta. Ungheria 1972

Felice Roberto Pizzuti: Nella crisi dell’euro una sfida per l’Europa

La recessione ha aggravato le contraddizioni Ue. Si insiste sui bilanci pubblici, mentre la crisi del debito privato richiede politiche comuni per uno sviluppo sostenibile

Donatella Porrini: Chi ha paura delle polizze rosa?

Una sentenza della Corte di giustizia europea impone anche in Italia il divieto di discriminazione tra uomini e donne nelle assicurazioni.

Barbara Spinelli: Operazione banalità

Quali leggi e stratagemmi inventerà Ubu perché ogni processo si spenga?

Tito Boeri: L’immigrazione e il governo che non c’è

Quella offerta nelle ultime settimane è una dimostrazione di totale, frustante, impotenza nel gestire un problema certamente complesso ma non più grave di quello in passato fronteggiato da altri paesi dell´Unione Europea.

Martin Wolf: Parola d’ordine: riequilibrare

La Cina e le dinamiche destabilizzatici sull’economia mondiale

Claudio Magris: Il finto quotidiano della vera unità

Gli studenti di un istituto di Piacenza scrivono articoli firmati Cattaneo, Mazzini e Cavour

Gillo Dorfles: Sorridere è un bene. Anche quando è ipocrita o forzato

La maggiore o minore cordialità e affabilità che riscontriamo nel prossimo è uno dei sintomi più indicativi circa i nostri rapporti con lo stesso

Umberto Galimberti: Se vivere più a lungo diventa un’ossessione

Spesso confondiamo il prolungamento della nostra esistenza con la dilatazione della vecchiaia

Massimo Ammaniti: Schizofrenia, com’è difficile distinguere la follia dalla normalità

Nonostante l’avvento di nuovi metodi di indagine, la schizofrenia rimane ancora oggi una sfida per i clinici e per i ricercatori.

Leonardo Becchetti: I paesi arabi e l’insostenibile altrui felicità

L’insoddisfazione per la differenza tra le nostre condizioni di vita e quelle nei paesi in cui si vive meglio è la molla del progresso.

Gustavo Zagrebelsky: L’ora della mobilitazione

La comunità internazionale ci guarda, ma prima di tutto siamo noi a dover guardare noi stessi.

Umberto Eco: Il garibaldino Nino Biperio

Uno studente universitario l’ha scritto in questo modo: convinto che la x di Bixio fosse da leggere nel linguaggio degli sms.

Claudio Brenni, Federico Franchini: La mano visibile del mercato agricolo

Ovvero, quando il libero mercato e la concorrenza internazionale (tanto decantate da Usa e Ue) sono falsati dalle sovvenzioni (promosse da Usa e Ue)

Guglielmo Ragozzino: La natura nel forno. Il riuso-riciclo

Una ricerca di Margherita Bologna mostra i vantaggi per l’ambiente e il risparmio energetico nel sostituire ai “termovalorizzatori” il riuso-riciclo

Pietro Citati: Lo spirito di Port-Royal

Tra Sant’Agostino e Pascal, storia del pensiero forte

Zygmunt Bauman: L’insostenibile deriva neoliberale delle socialdemocrazie europee

La socialdemocrazia ha perso la sua specifica base costitutiva

Alfonso Berardinelli: In Italia ci sono troppi scrittori nuovi, e nessuno legge più quelli recenti

Il rapporto che conta è con gli editori e con quello che si aspettano,

Henry Miller: Il colosso di Marussi (1941)

Lettura sul Lavoro XIA a cura di Stefano Esengrini

cogito ergo sum (fondazione franceschi)

bann_cogito.jpg

 

 

Abbiamo, ad oggi, pubblicato oltre 2000 pezzi di 800 autori su vari aspetti della realtà quotidiana, Cultura, Economia, Arte, Letteratura, Cinema ecc. Tutti i materiali pubblicati e le biografie degli autori possono essere liberamente consultati nell’archivio, all’indirizzo http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum

_________________________________________________________

Cogito, ergo sum – idee e riflessioni contemporanee – n° 152

_________________________________________________________

 

Chiara Saraceno: Le strutture religiose accolgano gli immigrati

In un periodo di tagli alla spesa sociale, tutti devono fare la loro parte, soprattutto chi è beneficiario di sostanziosi sconti fiscali

Barbara Spinelli: Il crimine dell´indifferenza

Una vera discussione sulla democrazia è in corso, e a questa discussione gli occidentali non partecipano, per ignoranza o disprezzo.

Eugenio Scalfari: Gran confusione nei cieli d’Europa

E’ soprattutto in Europa che la confusione ha raggiunto il massimo.

Roberto De Mattei: L’«eretico» del Cnr: «I terremoti? Un castigo divino»

Roberto de Mattei, vicepresidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) : «Riaffermo solo la tradizionale dottrina cattolica»

Emilio Carnevali: Fukushima e l’Isola di Pasqua

Senza una seria riflessione sui rischi di questo modello di sviluppo, la nostra civiltà sembra destinata a ripercorrere – in grande – il cammino degli abitanti dell’Isola di Pasqua: abbattuto l’ultimo albero, è cominciata una lunga e inesorabile decadenza.

Guglielmo Ragozzino: Nucleare, tre domande e tre risposte

“Non facciamoci prendere dalle emozioni”, hanno detto a caldo i governanti di fronte alla tragedia di Fukushima. Prendiamoli alla lettera: ragioniamo.

Vincenzo Comito: Non passa lo straniero?

Caso Parmalat, Tremonti alza tardive difese contro l’assalto francese alle imprese italiane. Barricate di carta, che non possono certo arginare una crisi di sistema

Marzio Galeotti: Quello strano dibattito intorno all’atomo

Dopo Fukushima va ripensata interamente la nostra politica energetica

Oliver Sacks: Missione 2011 impariamo a cambiare la nostra mente

Allenare il cervello è essenziale al benessere cognitivo.

Eugenio Scalfari: Fratelli d´Italia un Paese in cerca dell´età adulta

La memoria del Risorgimento ci può aiutare a maturare l’idea di nazione ma tutto dipende da noi, qui e ora.

Fabrizio Galimberti: Perché l’Italia non cresce

Da 40 anni manca in Italia una vera “politica industriale”

Nadia Urbinati: Quando la giustizia è alle dipendenze del governo

Il meccanismo dell´equilibrio dinamico dei pesi e contrappesi ha per obiettivo quello di far sì che nessun potere dello Stato prevarichi gli altri

Tito Boeri: Se i giovani fuggono dalle università

Che bisogno c´è di studiare dopotutto quando si può guardare più di 200 canali alla tv?

Roberta De Monticelli: A chi l’esclusiva dei diritti umani?

Una raccolta di testi sulla genesi del concetto dei Diritti Umani

Elisabetta Ambrosi: Elogio della disobbedienza

La trasgressione del senso comune sembra finalmente tornare un valore.

Hans Küng: Il mondo sul baratro dell’irresponsabilità

La religione del libero mercato e i limiti profondi del capitalismo

Chantal Mouffe: Questa rivolta muterà la nostra idea di Islam

Una sinistra moderna contro il neoliberismo globale, banche, multinazionali.

Antonio Gnoli: La sottile linea scura tra noi e il corpo dell’anima

Storia dell´ombra da Platone alla modernità

Cesare De Seta: I preraffaelliti Burne-Jones e Rossetti innamorati dell’italia

Alla Galleria Nazionale d´Arte Moderna di Roma, i maestri inglesi dell´800 che si ispirarono ai grandi del nostro Rinascimento

Pippo Ranci Ortigosa: Il nucleare dopo la catastrofe giapponese

L’uscita immediata dal nucleare è una decisione di tale importanza da non doversi adottare né sulla spinta dell’emozione della tragedia giapponese né sotto la pressione degli interessi.

Leonardo Becchetti: La “big society”. Ecco come realizzarla

Le attuali ristrettezze devono diventare un’opportunità per creare sinergie tra pubblico, privato profit e privato sociale.

Annalisa D’Orazio: Energie rinnovabili abbandonate all’incertezza

L’incertezza sul futuro va quindi eliminata al più presto per ridare certezza a consumatori e imprese, ma soprattutto credibilità alle politiche del governo.

Lucio Caracciolo: Comunque vada noi non potremo uscirne vincitori

Nella guerra libica, l’Italia ha una certezza. Comunque andrà a finire abbiamo perso

Roberto De Mattei: Il terremoto un castigo di Dio?

Roberto De Mattei, vicepresidente del Cnr (il più grande ente di ricerca italiano) parla del terremoto a Radio Maria

Eduardo Di Blasi: Avvocati in piazza. Ecco la “trappola” della mediazione

Dal 20 marzo parte della giustizia civile sarà amministrata da privati.

Lucio Caracciolo: Affidiamoci allo Stellone

“Guerra” è vocabolo espunto dal nostro gergo istituzionale.

Lucia Annunziata: La campagna d’Africa di Barack Obama

A differenza di quel che appare, questa è una guerra tutta americana e ha come obiettivo non il Medio Oriente ma l’Africa.