IL CAPITALE DELLE RELAZIONI

– Un Altro Mondo Possibile – COMINCIO IO – Spettacolare – Good news –

Una bella segnalazione per una lettura intelligente.

Giuliana

Esce per Altreconomia Edizioni “Il Capitale delle relazioni. Come creare
e organizzare gruppi d’acquisto e altre reti di economia solidale, in 50
storie esemplari”.
“Il Capitale delle relazioni” è una straordinaria raccolta di buone
prassi, la testimonianza del lavoro meticoloso del “movimento” che da
tempo si batte per trasformare l’attuale sistema in una nuova economia e
che in questi ultimi 15 anni ha fatto nascere e sviluppare in tutta
Italia centinaia di gruppi d’acquisto solidali, progetti di filiera
corta, di consumo a chilometro zero, gruppi per le energie rinnovabili,
realtà di turismo responsabile, fiere del consumo critico e centinaia di
altre reti, come i Distretti di economia solidale.
Questo patrimonio costituisce il vero capitale su cui investire: quello
delle relazioni.

Altreconomia, mensile e casa editrice indipendente, da oltre 10 anni
racconta le vicende delle “reti di economia solidale”: questo libro ne è
un prezioso compendio, con il valore aggiunto delle parole dei
protagonisti, i 35 autori, coordinati dal Tavolo per la Rete italiana di
economia solidale, gruppo che promuove in Italia lo sviluppo dei Des,
Distretti di economia solidale, per favorire nascita e sviluppo di
esperienze d’economia solidale.
Ma come moltiplicare questo capitale? In Italia sono ormai un migliaio i
gruppi d’acquisto solidali: persone che fanno la spesa insieme,
scegliendo prodotti “etici” e creando relazioni di fiducia con chi li
produce.
Ma i Gas sono solo la “rete” più nota: il libro spiega, attraverso 50
storie e schede come si fa a organizzare una rete di economia solidale.
Come avviare ad esempio un Gas nel proprio condominio o ufficio, come
progettare una “filiera corta” insieme al contadino del campo accanto,
“saltando” gli intermediari. Quali sono gli strumenti essenziali per
passare dai grandi centri commerciali a una “Piccola Distribuzione
Organizzata”, e quali passi muovere per organizzare nella propria città
una fiera del consumo critico e sostenibile.
Come formarsi e informarsi e soprattutto come “mettere in rete” queste
iniziative, con l’obiettivo di costituire sul proprio territorio un vero
e proprio “Distretto di economia solidale”.
Uno sguardo completo sull’ “economia delle relazioni” in Italia.

“Il capitale delle relazioni. Come creare e organizzare un gruppo
d’acquisto e altre reti di economia solidale, in 50 storie esemplari”, a
cura del “Tavolo per la Rete italiana di economia solidale”, 200 pag. 14
euro.

Da giugno 2010 in libreria, il testo può essere acquistato anche nelle
botteghe del commercio equo e solidale e sul sito di Altreconomia:
www.altreconomia.it/libri.
Il libro è disponibile con i 40 per cento di sconto per i membri dei
gruppi d’acquisto che lo acquistano collettivamente.

Informazioni:
Laura Anicio – Altreconomia
ufficiostampa(chiocciola)altreconomia.it

GRAZIE

e ancora:
Il capitale delle relazioni
mercoledì 9 giugno, h 18.30, Cascina Cuccagna (Milano)
Come creare e organizzare un gruppo d’acquisto solidale? Scopritelo attraverso le 50 storie esemplari esposte nel libro Il capitale delle relazioni edito daAltraeconomia. Mercoledì 9 giugno, in Cascina Cuccagna, non perdete la serata dedicata a tutte le reti di economia solidale, milanesi e non, per festeggiare l’uscita di un libro che le racconta molto da vicino. Alle 18.30 aperitivo di prodotti biologici e a filiera corta. Alle 19.30 lapresentazione del volume. Interverranno Pietro Raitano e gli autori. 
Leggi di più

grazie