Newsletter di ZaLab (immigrazione, antirazzismo, video)


Newsletter di ZaLab – marzo 2011 (English version below)

 

Proiezioni

 

11 marzo, Roma ore 20,30 Libia: io non respingo proiezione speciale di Come un uomo sulla terra alla Casa del Cinema di Roma.

 

13 marzo, Milano, Come un uomo sulla terra partecipa a Sguardi Altrove Film Festival 2011 nella sezione fuori concorso “Diritti Umani e Set di Guerra”.

21 – 27 marzo, Milano, Il sangue verde partecipa alla Sezione Fuoriconcorso – Extr’A del 21° Festival del CinemaAfricano, d’Asia e America Latina 

 

 

Laboratori

 

Barcelona: sono on line i video prodotti dai laboratori della Scuola popolare di Cinema di Barcellona, rivolti a tre collettivi di migranti di differente età e provenienza e realizzati nei rioni del centro storico fra settembre e dicembre 2010. 

 

“Cavo scoperto” è un esercizio realizzato durante il workshop sul video partecipativo – che si è tenuto fra novembre e dicembre 2010 –  a cura delle associazioni ZaLab e Frammenti di Appignano del Tronto. Per vedere il video clicca qui

 

 

Nuovi progetti

 

Nel mese di gennaio, ZaLab ha effettuato un sopralluogo ad Hargeisa (Somaliland), nell’ambito di un nuovo progetto documentario sulla Somalia che sarà in produzione nel corso del 2011. Dal viaggio è nato anche uno spot per la costruzione del nuovo ospedale di Hargeisa, progetto sostenuto dall’associazione Soomaaliya di Torino.

 

A breve disponibile l’edizione dvd de Il sangue verde (edizione italiana, inglese e francese), inclusa in un cofanetto contenente anche il documentario A Sud di Lampedusa. L’edizione, è realizzata con il sostengo dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma. Per prenotare il cofanetto  sin da ora compila il modulo on-line al seguente link.

 

 

Distribuzione

 

6 aprile, uscita nelle sale italiane di Ju Tarramutu, il nuovo documentario di Paolo Pisanelli girato a L’Aquila e dintorni per raccontare le trasformazioni dei luoghi, dei territori e della vita degli abitanti dopo il terremoto del 6 aprile 2009. La distribuzione del film sarà curata da ZaLab. Per ulteriori informazioni e per organizzare una proiezione vai sul seguente link

se non volete più ricevere le nostre email, scriveteci

ENGLISH VERSION

 

Screenings

 

11th of March, Rome 8.30 pm – Casa del Cinema, “Libia: Io non respingo

Like a man on earth special screening and debate about Libyan situation.

 

21th – 27th of March, Milan, The green blood, African Labour workers in the South of Italy victims of violences at Rosarno (Calabria), will be presented at the 21th African, Asian and Latin American Film Festival  

 

Workshops

Barcelona: The videos made by The Community Film School of Barcelona, are on-line on vimeo

 

“Cavo scoperto” is an exercise realized during the workshop about participatory video by ZaLab and Frammenti. To watch the video click here

  

New projects

 

In January ZaLab visited Hargeisa (Somaliland) for a new documentary about Somalia expected in 2011. This journey produced a video for the building of a new hospital in Hargeisa, project supported by Soomaaliya association.

 

A dvd edition of The green blood (edition in English, Italian and French) included in a box also containing  the documentary A sud di Lampedusa, will be soon available. To book a copy of the DVD please fill the online form.

 

Distribution

 

6th of April,

Theatrical release of Ju Tarramutu the new documentary by Paolo Pisanelli, shot in L’Aquila and the surrounding area to tell how those territories and the lives of its inhabitants have been transformed after the earthquake occurred the 6th of April, 2009. ZaLab will distribute the documentary. For further information or to organize a screening  please contact us by email at distribuzione@zalab.org  

 grazie

IL SANGUE VERDE – film sulla vicenda di rosarno

La voce dei braccianti africani che hanno manifestato a Rosarno

contro lo sfruttamento e la discriminazione.

7 volti, 7 storie e un’unica dignità.

http://ilsangueverde.blogspot.com/

 

Nota: iscriviti anche al mio vecchio gruppo facebook sul tema di Rosarno (intendo rilanciarne i contenuti):  http://www.facebook.com/group.php?gid=246718966846

 

 

 E DAL SITO DI AMNESTY ITALIA

“Il sangue verde”: al cinema e in tv i migranti di Rosarno

“Il sangue verde”, di Andrea Segre, prodotto da ZaLab, coprodotto da Aeternam Films e patrocinato da Amnesty International, ricostruisce gli eventi e le violenze di Rosarno del gennaio 2010 attraverso il racconto di sette migranti africani. Girato tra Rosarno, Caserta e Roma, propone un resoconto di quei giorni e di quelli che seguirono, raccogliendo le voci di chi, pur protagonista, viene spesso lasciato nel silenzio, restituendo così la dignità del racconto in prima persona ad Abraham, John, Amadou, Zongo, Jamadu, Abraham e Kalifa.

Tutti parlano, senza rancore, di cosa è successo dal loro punto di vista e descrivono com’era, e com’è ora, la loro vita in Italia. Gli scontri di Rosarno, e il successivo trasferimento forzato di oltre un migliaio di migranti che vi abitavano, hanno mostrato come la tratta e lo sfruttamento lavorativo dei migranti e l’assenza di misure concrete contro la xenofobia e il razzismo costituiscano una miscela esplosiva, che mette a rischio i diritti umani di tutti.

 

Presentato il 3 settembre alla 67ma Mostra del Cinema di Venezia, e vincitore del premio “Selezione Cinema Doc Autori” nell’ambito delle Giornate degli autori, “Il sangue verde” sarà trasmesso in anteprima TV il 15 settembre, alle ore 23.00, su Rai 3 (Doc 3) e sarà proiettato in diverse città italiane.

 

Leggi l’elenco delle proiezioni:

19 settembre – Roma – Centro Sociale Ex Snia 
 
23-24 settembre  – Caserta

27 settembre – Bergamo, Auditorium di Piazza della Libertà 
 
28-29-30 settembre Pordenone – Cinema Zero

1 ottobre – CasertaCinema Vittoria ore 20.30 (alla proiezione sarà presente l’attore Toni Servillo)

12-17 ottobre – San Benedetto del Tronto. – 17° Premio Libero Bizzarri

 

 

 

 

IL SANGUE VERDE (FILM SU ROSARNO)

Grazie ad Eleonora per la segnalazione
su Rai3 alle 23.40 il 15 settembre.
 

Gennaio 2010, Rosarno, Calabria. Le manifestazioni di rabbia degli immigrati mettono a nudo le condizioni di degrado e ingiustizia in cui vivono quotidianamente migliaia di braccianti africani, sfruttati da un’economia fortemente influenzata dal potere mafioso della ‘Ndrangheta. Per un momento l’It…