AMNESTY INTERNATIONAL: ABROGARE IL REATO DI IMMIGRAZIONE IRREGOLARE

COMUNICATO STAMPA                                                             
CS007-2014

ITALIA: AMNESTY INTERNATIONAL SOLLECITA IL PARLAMENTO AD ABROGARE IL REATO DI IMMIGRAZIONE IRREGOLARE

Alla ripresa del dibattito al Senato sulla riforma del codice penale, Amnesty International ha sollecitato l’Italia ad abrogare il reato di immigrazione irregolare.

Sin dalla sua adozione  con il ‘pacchetto sicurezza’ del 2009, Amnesty International ha ritenuto che il reato di ‘ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato’  fosse incompatibile con gli obblighi internazionali dell’Italia in materia di diritti umani.

Una ricerca condotta da Amnesty International, i cui risultati sono stati pubblicati nel dicembre 2012, ha dimostrato che la criminalizzazione dell’immigrazione irregolare crea ostacoli all’accesso alla giustizia da parte dei migranti irregolari, anche in caso di violazioni dei diritti umani, e li rende piu’ vulnerabili allo sfruttamento lavorativo.

L’organizzazione ha incluso l’abrogazione del reato tra le sue raccomandazioni a tutte le forze politiche, formulate prima delle ultime elezioni parlamentari. Cento degli attuali deputati e senatori si sono detti favorevoli a tale richiesta.

Il dibattito sul disegno di legge che chiede al governo di introdurre norme alternative alla pena detentiva allo scopo di ridurre il sovraffollamento delle carceri, e’ iniziato il 15 gennaio al Senato. Un emendamento al disegno di legge, che dovra’ essere votato dal Senato al termine del dibattito in corso, prevede l’abrogazione del reato di ‘ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato’, che diventerebbe un illecito amministrativo.

FINE DEL COMUNICATO                                                       
Roma, 21 gennaio 2014
   
Per interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio Stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it 

EMERGENZA ROSARNO

Rosarno. Tendopoli post-atomica

Quattro anni dopo la rivolta. La raccolta delle arance è ancora emergenza umanitaria

terrelibere.org - autore dell"articolo  < Contatta 11 gennaio 2014 Vai ai commentiCommenta Statistiche di lettura - terrelibere.orgLetto 217 volte
«Arrivano sani, si ammalano qui», scrisse molti anni fa Medici Senza Frontiere. Oggi si ammalano nella tendopoli del Ministero dell`Interno, dove gli enti pubblici non hanno soldi per l`energia elettrica. Mille persone vivono in condizioni estreme. Riscaldano l`acqua bruciando legna. L`Asp dice che non è idonea. L`unico finanziamento è per una pulizia straordinaria. È la raccolta delle arance, non la conseguenza di una guerra

MARE CHIUSO

 

Mare Chiuso
Tra maggio 2009 e settembre 2010 oltre duemila migranti africani vennero intercettati nelle acque del Mediterraneo e respinti in Libia dalla Marina e dalla Polizia italiana;  in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi, infatti, le barche dei migranti venivano sistematicamente ricondotte in te…

NAGA: “LA LOGICA DEL LOGISTA”

Mentre i flussi migratori rallentano e cambiano rotte, i cittadini stranieri sono sempre più spesso lavoratori che lottano per i loro diritti.

 

Il video La Logica Del Logista, appositamente prodotto dal Naga per il Milano Film Festival 2013, con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sul protagonismo dei cittadini stranieri, racconta la storia di Luis Seclén, 56 anni, economista in Perù, qui in Italia carrellista e tra gli animatori degli scioperi dell’Esselunga di Pioltello.

 

A questo link il video: http://www.youtube.com/nagaonlus

 

Buona visione!

 

Campagna “LasciateCIEntrare”




 
La Campagna “LasciateCIEntrare” nasce a seguito del divieto di informazione nei CIE (Centri di identificazione e di espulsione) e nei C.A.R.A. (Centri di accoglienza per richiedenti asilo) espresso nella circolare n.1305 del primo aprile 2011 firmata dall’allora Ministro dell’Interno Roberto Maroni…



…….

E – il mensile online (#algeria, #immigrazione, #piazza tahrir, #casapaound, #somalia, #padania, #khader adnan)

 
Algeria, cinque presunti terroristi uccisi dall’esercito
Tue, 21 Feb 2012 18:10:38 +0000
Ue, Bruxelles potrà mettere sotto “vigilanza forzata” i Paesi in crisi
Tue, 21 Feb 2012 17:45:56 +0000
Immigrazione, Riccardi: “Eliminare le norme vessatorie”
Tue, 21 Feb 2012 17:28:12 +0000
Volti di Tahrir/ ELSAYED
Tue, 21 Feb 2012 17:10:36 +0000
Se Casapound spacca l’estrema destra
Tue, 21 Feb 2012 17:10:02 +0000
Somalia, intere classi costrette ad arruolarsi con al Shabaab
Tue, 21 Feb 2012 17:00:01 +0000
El Pais/ Miles de estudiantes vuelven a salir a la calle en la protesta más masiva
Tue, 21 Feb 2012 16:34:48 +0000
Anonymous hackera pagina web di Miss Padania
Tue, 21 Feb 2012 16:21:37 +0000
Monti: “Niente taglio delle tasse, dobbiamo aspettare”
Tue, 21 Feb 2012 15:30:08 +0000
Israele, Khader Adnan ha vinto
Tue, 21 Feb 2012 15:25:36 +0000