LETTI DI CONTENZIONE – STORIE VERE

 Letti di contenzione 1 

GR era ricoverato in SPDC, legato. Da due ore doveva urinare e chiamava invano l’infermiere. Allora cercò, nonostante le cinghie, di spostarsi pian piano. Ruotò sul fianco fino al bordo del letto e riuscì ad urinare per terra senza bagnarsi. Poco dopo, finalmente giunse l’infermiere. Lo apostrofò cosi: ”Bastardo, l’hai fatto apposta!”.     

Letti di contenzione 2

TF aveva delle esplosioni di rabbia. Poi un giorno aveva tentato il suicidio. Era legato da un sacco di tempo (forse due mesi). Il giorno di Natale per qualche minuto gli slegarono una mano per fargli mangiare una fetta di panettone.

 

 

Paolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                ….