1/12 Mafia e Pizzo – Cena-forum

Mafia e Pizzo – Cena-forum

Convivio sui “poteri temporali” di Mafiopoli (e dintorni…)

Organizzatore::
Tipo:
Rete:
Globale
Data:
martedì 1 dicembre 2009
Ora:
21.00 – 23.55
Luogo:
Antica Focacceria S.Francesco Milano
Indirizzo:
Via San Paolo 15
Città/Paese:
Milano, Italy

Descrizione

Presso la nuova sede di Milano dell’Antica Focacceria S. Francesco si aprirà Martedì 1 Dicembre alle ore 21 il primo ciclo di incontri cena-forum legati all’iniziativa “Tavolo dell’Amicizia”.
La cena-forum rappresenta un momento di conoscenza e confronto generato dalla condivisione della dimensione conviviale e dalla discussione di un tema. Leit motiv dell’evento è favorire il processo di socializzazione tra i partecipanti, prendendo spunto dalla riflessione su tematiche di varia natura, e creare rapporti di amicizia partendo proprio dal dialogo.

Argomento del primo appuntamento sarà: Mafia e Pizzo – Convivio sui “poteri temporali” di Mafiopoli (e dintorni…).
Durante la serata si degusteranno 8 piatti salati e 1 dessert, tutti della tradizione gastronomica siciliana, accompagnati da 5 vini delle più prestigiose cantine dell’isola. Ecco il menu in dettaglio:
– Antipasto Rustico con panelle, crocchette di latte e di patate, focaccina maritata, arancinette miste, sfincione e caponata, abbinato a Milazzo Bianco di Nera
– Pasta con le Sarde abbinata a Planeta La Segreta Bianco
– Spaghetti alla Norma abbinati a Tasca d’Almerita Lamùri
– Polpette di Sarde alla Mazarese, Tocchetti di Tonno alla Palermitana e Fagottino di Melanzana con contorno di Zucca in Agrodolce, abbinati a Fatascià Cerasuolo di Vittoria
– Peccato di Gola abbinato a Duca di Salaparuta Ala
– Caffè

Il costo della cena è di 50 euro a persona.
Per partecipare è necessario prenotare entro le ore 16 di Martedì 1 Dicembre telefonando al numero 3335045125 oppure inviando un’email all’indirizzo milano@afsf.it e specificando un recapito telefonico.
Numero di posti limitato.

Ospite d’eccezione Giulio Cavalli: attore, autore e regista teatrale, nei suoi spettacoli racconta la mafia con un’ironia sottile e pungente.
Giulio Cavalli rappresenta il teatro impegnato di narrazione civile: la sua ultima pièce, “Do ut Des”, lo ha visto in scena nel ruolo di un giovane che da aspirante picciotto si trasforma in sindaco di Mafiopoli.