Negazionisti esultano per il doppio oltraggio a storia e vittime

 












Licia Satirico per il Simplicissimus

Esistono giornate dolorose come un pugno nello stomaco. Solo ieri siamo stati costretti a leggere, prima tristi poi furiosi, della morte di Shlomo Venezia, testimone della Shoah, e dell’archiviazione, da parte della procura di Stoccarda, dell’inchiesta sulla strage nazista di Sant’Anna di Stazzema. Le due notizie si sono sgradevolmente intrecciate tra loro in un’ondata mediatica di negazionismo d’accatto.

leggi tutto qui: http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2012/10/02/negazionisti-esultano-per-il-doppio-oltraggio-a-storia-e-vittime/

SCRITTE NEGAZIONISTE SUL MURO DEL MUSEO DI VIA TASSO


Museo Storico della Liberazione

Nella notte dal 26 al 27 gennaio, alle ore 2 , sul muro di via Tasso
adiacente il Museo storico della Liberazione , è stata tracciata la
scritta “Olocausto = propaganda sionista”. Non è una novità. Già il 24
gennaio 2008 scrissero “Himmler eroe”. Via Tasso viene individuata per
il suo valore simbolico, ma viene attaccata anche per il lavoro in
profondità che il Museo svolge, soprattutto tra i giovani (13.000
visite l’anno di scuole e gruppi). Non abbiamo ceduto di fronte alla
bomba del 1999, non ci lasceremo intimidire dalle scritte. Ma abbiamo
bisogno della solidarietà, sia delle istituzioni, sia dei cittadini,
sia delle articolazioni della società civile. Passate a firmare il
registro nell’ atrio del Museo.
htpp://www.viatasso.eu