25/10 a Osnago serata sulla SIRIA (con Shady Hamadi)

————————————— 
Osnago (LC) 
————————————— 
Il Gruppo 126 di Merate organizza una serata dedicata alla Siria con un ospite d’eccezione: Shady Hamadi, giornalista italo-siriano che con lo scoppio della rivolta contro il regime di Bashar al-Assad è diventato un noto attivista per i diritti umani e un importante punto di riferimento per la causa siriana. 

Shady Hamadi presenterà il suo ultimo libro “La felicità araba. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana” (ADD Editore, 2013), un racconto in cui si intrecciano fatti storici e vicende familiari, che testimoniano la nascita di una società civile decisa a diventare protagonista della propria storia. Una rivoluzione nata come sollevazione pacifica e gioiosa, che verrà repressa con durezza fino a sfociare in una strisciante guerra civile. 

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Osnago. 

INGRESSO LIBERO. 

Venerdì 25 ottobre alle ore 21.00 
presso la Sala Civica Sandro Pertini 
Viale Rimembranze 

Per informazioni: gr126@amnesty.it

Gabriele Del Grande: In Siria ho visto gli orrori della guerra

Gabriele Del Grande: In Siria ho visto gli orrori della guerra

 
 
 
 
 
 
 
Di ritorno dalla martoriata Aleppo, l’ideatore dell’Osservatorio Fortress Europe racconta la situazione. “La gente vuole la pace, ma di fronte ai crimini del regime di Assad appoggia la resistenza armata dei ribelli”
 
 
 
 
 
 
 
……………

news da : E – il mensile online (#gercia, #garzon, #russia, #siria, #carcere)


Grecia, la crisi della democrazia
Mon, 20 Feb 2012 18:06:13 +0000
Scienziato olandese studia un hamburger fatto con le staminali
Mon, 20 Feb 2012 17:52:44 +0000
Spagna, da oggi Garzon è sospeso dalla magistratura
Mon, 20 Feb 2012 17:45:10 +0000
Usa, esplode la popolazione carceraria anziana
Mon, 20 Feb 2012 17:33:40 +0000
Russia, tensioni pre-elettorali
Mon, 20 Feb 2012 17:16:14 +0000
Siria, la Croce Rossa tratta una tregua
Mon, 20 Feb 2012 17:02:46 +0000
Australia, ecco il transistor atomico
Mon, 20 Feb 2012 17:00:28 +0000
Roma, Cassazione conferma condanna ad agente penitenziario per suicidio di una detenuta
Mon, 20 Feb 2012 16:52:33 +0000
Cina, critiche all’Iran per stop forniture petrolio a Gb e Francia
Mon, 20 Feb 2012 16:30:42 +0000
Lavoro, botta e risposta Camusso – Marcegaglia
Mon, 20 Feb 2012 16:30:17 +0000
 

appelli di amnesty

Bielorussia: è ora di abolire la pena di morte!

 
 
 
Aiutaci a fare dell’Europa una zona libera dalla pena capitale. Firma questa petizione che chiede al presidente della Bielorussia di porre fine all’uso della pena di morte e di commutare le sentenze di tutti coloro che si trovano nel braccio della morte!
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaInvia a

Stop alle esecuzioni in Arabia Saudita!

 
 
 
Molte persone in Arabia Saudita vengono condannate a morte sulla base di “confessioni” estorte con tortura, costrizione o inganno. E’ il caso di Suliamon Olyfemi e Sit Zainab Binti Duhri Rupa. Chiedi la commutazione delle loro condanne.
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaInvia a

Aiutaci a fermare gli attacchi contro i siriani all’estero!

 
 
 
Più di 30 attivisti siriani, residenti all’estero, hanno raccontato di aver subito intimidazioni da parte di funzionari dell’ambasciate e che i loro parenti in Siria hanno, in alcuni casi, subito maltrattamenti, sono stati detenuti e persino torturati. Aiutaci a garantire che i siriani siano in grado di esercitare il loro diritto alla libertà di espressione e di riunione, ovunque si trovino.
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaInvia a

Azione urgente Iran: leader dell’opposizione detenuti arbitrariamente

 
 
 
I leader dell’opposizione iraniana Hossein Mousavi e Mehdi Karroubi, e le rispettive mogli Fatemeh Zahra e Rahnavard Karroubi, sono stati prelevati nelle loro abitazioni dalle forze di sicurezza il 24 febbraio 2011. Non è noto il luogo in cui sono detenuti.
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaInvia a

Azione chiuso Zimbabwe: attiviste detenute a rischio di maltrattamenti

 
 
 
Jenni Williams e Magodonga Mahlangu sono state rilasciate. La prima seduta del processo si terrà il 12 dicembre.
 
 
Aggiungi a SpecialiCondividiCondividi con notaInvia a